09:29 14 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
0 11
Seguici su

Il nuovo capo della protezione Civile ha riferito in Commissione Affari Sociali della Camera sullo stato di attuazione del piano strategico dei vaccini anti covid.

L'Italia ha somministrato l'86% delle dosi di vaccino anti-covid ricevute. Lo ha detto oggi il Capo della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, in audizione davanti alla Commissione Affari Sociali della Camera, specificando che il dato si riferisce ad un valore medio che si spalma tra le varie regioni in maniera non uniforme.

"Ma su questo permettetemi di fare una valutazione di chiarezza: dobbiamo leggere con grande attenzione alcuni numeri relativi al territorio perché alcuni numeri non danno la risposta reale dell’efficientamento del paese”, ha evidenziato Curcio, invitando a valutare i dati non come una graduatoria ma tenendo conto delle specifiche differenze territoriali. 
Fabrizio Curcio, nuovo capo del Dipartimento della Protezione Civile
Tiberio Barchielli
Fabrizio Curcio, nuovo capo del Dipartimento della Protezione Civile

Il capo della Protezione Civile ha illustrato i fattori che differiscono da regione a regione e determinano le discrepanze nei dati diffusi:

“Alcune regioni, per esempio hanno pensato di lavorare più in prima fascia sugli anziani isolati, quindi hanno fatto meno somministrazioni ma più mirate. Ci sono altre regioni che da un punto di vista orografico hanno difficoltà, ad esempio le regioni che si sviluppano sull’arco appenninico dove il trasferimento è molto più complicato. Quindi invito a valutare i dati non come una graduatoria, in molte situazioni ci sono differenze territoriali di cui dobbiamo tenere conto”, ha precisato. 

Le vaccinazioni in Italia

Al 30 marzo sono state somministrate 9.658.927 dosi di vaccino anti-Covid su un totale di 11.247.180, pari all'85.9%. In base ai dati Aifa sui vaccini, le persone immunizzate con entrambe le dosi sono 3.037.122.

Tags:
protezione civile, Coronavirus, vaccino, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook