21:08 11 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
317
Seguici su

Pierpaolo Sileri prevede che a partire da maggio l'Italia potrà transitare tutta in zona gialla e che alcune regioni riusciranno anche a passare nell'agognata zona bianca.

Il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri si sbilancia e dice che a partire da maggio l’Italia sarà tra il giallo e il bianco. Una previsione ancora più ottimistica di quella prospettata ieri dal ministro del Turismo Massimo Garavaglia, che aveva invece parlato di una Italia tutta in giallo e con anche le discoteche aperte.

“Facciamo un ultimo sforzo e poi, se il diavolo e le varianti non ci mettono le corna, da maggio tutta l’Italia sarà in giallo e qualche regione anche in bianco”, afferma Sileri, come riporta Rainews.

Maggio quindi il mese in cui l’Italia potrebbe superare la fase peggiore, e il parallelo al 2020 scatta automatico perché fu maggio del 2020 il mese in cui le attività pian piano poterono tornare alla nuova normalità. E quest’anno appare non essere molto diverso, se non per la presenza del vaccino.

La curva epidemiologica mostra segni di “lieve miglioramento, segno che le misure restrittive stanno funzionando”, afferma Sileri che tuttavia prudente aggiunge:

“Ma è un dato ancora iniziale che va consolidato. Dobbiamo scendere di molto con l’Rt, l’indice di contagiosità. Ci servono altre tre settimane per tornare a una situazione più tranquilla”.

Ecco perché sull’idea di Salvini di riunirsi a metà aprile per vedere cosa riaprire, Sileri dice che è meglio aspettare maggio: “Abbiamo fatto 30, facciamo 31. Arrivati a maggio, sono sicuro che sarà finita la fase peggiore”.

Tuttavia Sileri non esclude che a metà aprile si possa fare “un check” per accontentare tutti, ma la priorità resta “mettere in sicurezza le fasce più a rischio” con la campagna vaccinale.

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook