00:26 12 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
101
Seguici su

Telefonata tra il presidente del Congo Tshisekedi Tshilombo e il Capo di Stato Mattarella sulla vicenda dell'ambasciatore italiano e del carabiniere di scorta uccisi in un tentativo di rapimento.

Il presidente della Repubblica Democratica del Congo, Félix-Atoine Tshisekedi Tshilombo, ha telefonato al presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, per rinnovare il profondo cordoglio dei congolesi e suo personale, per l’uccisione dell’ambasciatore Luca Attanasio e del carabiniere Vittorio Iacovacci.

Il presidente Mattarella da parte sua ha ribadito “lo sgomento e lo sdegno che l’aggressione ha suscitato fra gli italiani tutti e nel ringraziare per i sentimenti di calorosa vicinanza, ha espresso l’auspicio che l’impegno della Repubblica Democratica del Congo e delle Nazioni Unite, unito a quello delle autorità italiane, possa presto portare a chiarire tutte le circostanze del drammatico avvenimento”.

Il presidente Tshilombo ha espresso i suoi sentimenti di stima e riconoscenza per “l’azione svolta dall’Ambasciatore Attanasio durante la sua missione e assicurato la più ampia collaborazione nell’ambito delle indagini condotte dagli inquirenti italiani, confermando il massimo impegno delle autorità congolesi”, lo riporta il Quirinale in una nota.

L’uccisione

L’ambasciatore Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacci, sono morti in un agguato in Congo mentre raggiungevano una missione del Programma alimentare mondiale dell’ONU.

Ancora ci sono dei punti oscuri nella vicenda, come ad esempio perché fosse stata dichiarata sicura quella via e perché non fosse stata assegnata una vettura blindata al diplomatico.

Il procuratore congolese che conduceva l’inchiesta sul caso è stato ucciso in una imboscata.

Tags:
Sergio Mattarella, Repubblica democratica del Congo
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook