23:14 11 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
140
Seguici su

Si tratta di un minore di 16 anni proveniente dalla Guinea trovato positivo al ceppo mutato, dopo essere scappato dal centro di accoglienza con un amico.

La variante nigeriana del Covid-19 è ufficialmente arrivata in Sicilia. Il primo caso è stato isolato al Policlinico di Messina su un minore di 16 anni proveniente dalla Guinea. Lo ha riferito alla stampa la professoressa Teresa Pollicino, che assieme al professor Giuseppe Mancuso, dirige il laboratorio diagnostico molecolare dell'ospedale messinese. 

"Il referto è stato inviato all'Istituto superiore di sanità per capire come il virus si stia evolvendo", ha spiegato la professoressa. 

La fuga dal centro

Il giovane migrante si trovava ospite di un centro di accoglienza siciliano, da cui era fuggito nei giorni precedenti con un amico. Rintracciati dalla polizia sono stati immediatamente sottoposti al tampone che in entrambi i casi ha dato esito positivo.

La variante nigeriana è stata diagnosticata solo sul sedicenne, che attualmente si trova ricoverato in isolamento al reparto malattie infettive del Policlinico. Il compagno, invece, del tutto asintomatico, è in quarantena a villa Contino. 

La situazione in Sicilia

La regione si trova in zona arancione per l'incidenza relativamente bassa dei contagi, in aumento negli ultimi giorni.

Nelle ultime 24 ore sono 699 i casi di positività su 24073 tamponi effettuati, con un tasso di positività in leggero aumento, passato da 2,8 a 2,9 per cento. 

I decessi sono in calo, solo 8 quelli registrati questa domenica. Nei giorni precedenti la media si era mantenuta attorno ai 12 morti giornalieri dovuti al Covid-19. 

Tags:
Messina, Italia, Sicilia, Coronavirus, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook