04:15 15 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
448
Seguici su

La leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni critica il decreto Sostegni approvato venerdì sera. "I soldi mancano e li spendono prorogando il contratto ai navigator invece di abolire il cashback. Io esco pazza"

In un intervento a ‘Live – non è la D'Urso', la presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni si è pronunciata sul decreto Sostegni approvato venerdì sera dal Consiglio dei Ministri.

Nel decreto legge sono state inserite nuove proroghe sulla cassa inegrazione (fino a giugno 2021), blocco sui licenziamenti, reddito d'emergenza e reddito di cittadinanza, oltre a una proroga sui contratti dei navigator fino fine anno.

Giorgia Meloni ha sostenuto che "gli 11 miliardi stanziati dal governo per le imprese non sono sufficienti a salvarle, quindi non possiamo permetterci di spenderli in cose inutili". Meloni, che si era in precedenza appellata al governo per abolire il cashback, ha sottolineato come alcuni termini del dl Sostegni siano "soldi buttati".

"Se penso che abbiamo prorogato i navigator io esco pazza. Le cose sono state fatte male", ha aggiunto.

Sulla convivenza Letta-Salvini, la presidente Meloni si è detta scettica, "e penso anche loro", continuando con una critica al governo e sostenendo che "quando tornerà la democrazia, le cose cambieranno. Ma non ho nulla contro Draghi", definendo il Presidente del Consiglio una persona "autorevole e propositiva".

Dura la critica di Meloni anche nei confronti del piano vaccinale anti-Covid europeo, dove ha definito l'UE "incapace e sottomessa ai colossi economici", ribadendo come la "lentezza" nel sottoscrivere contratti con le case farmaceutiche abbia delineato una "vera e propria sconfitta dell'Europa".

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook