02:59 11 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
135
Seguici su

La città di Venezia pensa alla ripartenza puntando sull'autonomia della Regione rispetto al resto dell'Italia, perché ce l'abbiamo nel DNA, dice Zaia.

1600 anni fa nasceva la città di Venezia (nel 421), e un paio di secoli dopo nasceva la Repubblica di Venezia, poi divenuta Serenissima Repubblica di Venezia nel XVII secolo. Ricordando l’anniversario della nascita della città, il presidente della Regione Veneto Luca Zaia rilancia il tema dell’autonomia della città.

“Noi, costituzionalmente, come popolo veneto l’autonomia ce l’abbiamo nel DNA. È nel vissuto concreto e quotidiano, nell’aria che si respira dalla Repubblica di Venezia in poi”, dice il presidente Luca Zaia.

Parlando con l’agenzia Agi, Zaia afferma che questa è “la madre di tutte le battaglie” per il Veneto, l’autonomia di Venezia e del Veneto dal resto d’Italia.

La ricorrenza cade il prossimo 25 marzo e ricorda la data del 25 marzo 421 che viene comunemente riconosciuta come la data di fondazione della città di Venezia.

Zaia ricordando il referendum per l’autonomia del 2017, sottolinea che “quell’adesione massiccia, quella chiamata di popolo è anche il frutto di 1600 anni di storia di Venezia”.

Turismo e Venezia visitabile con un ticket d’ingresso

Quindi sono due le strade per il presidente del Veneto, ricordare la storia che fu o prendere quella storia e proiettarla nel futuro attraverso un nuovo programma politico che abbia al centro l’autonomia della Regione dal resto d’Italia e un rilancio dell’economia anche attraverso il recupero dei turisti stranieri persi a causa della pandemia.

Per Venezia, Zaia, auspica un ingresso contingentato dei turisti e nella forma della prenotazione come si fa per prendere l’aereo o il treno.

Tags:
Venezia, Veneto, Luca Zaia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook