19:57 14 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
51013
Seguici su

In mattinata, in seguito a problemi del sistema di prenotazione, si erano verificati problemi all'hub vaccinale di Cremona. Il 5Stelle Toninelli ne ha dato la colpa alla Lega (al governo della Regione), che non ha tardato a replicare.

“È veramente incredibile che ogni giorno in Lombardia il PD e Cinque Stelle critichino ogni disguido o intoppo della campagna vaccinale. Ma basta! Ma parlano proprio loro che non hanno mai detto una parola di critica quando il loro precedente Governo ha accumulato sei mesi di ritardo nell’impostare e avviare la campagna vaccinale?”, ha dichiarato Fabrizio Cecchetti, vicecapogruppo della Lega alla Camera dei Deputati e coordinatore della Lega Lombarda per Salvini Premier.

Le parole dell'esponente leghista sono giunte in replica a quelle dell'ex Ministro dei Trasporti Danilo Toninelli, che aveva accusato la Lega per i problemi occorsi in mattinata all'hub vaccinale di Cremona. 

Per Cecchetti, invece, la colpa è del governo Conte. 

“Se siamo in ritardo, come Italia, è per la zavorra delle inefficienze del Governo Conte, per i loro commissari Arcuri, per gli sbagli di PD e Cinque Stelle a cui stiamo ponendo rimedio. Chi ha governato così male dovrebbe almeno avere la decenza di tacere, soprattutto in un momento in cui tutti, Governo e Regione, stanno facendo il massimo per implementare la campagna vaccinale”, reca la sua una nota.

Cecchetti ha comunque sottolineato che "disguidi come quello di Cremona non devono più capitare ma le 550 dosi previste sono comunque state somministrate nel corso della giornata, per cui il problema è stato subito rimediato”.

A causa di un errore di gestione sul sistema di Aria, la società della Regione Lombardia che gestisce le prenotazioni della campagna vaccinale, questa mattina all'hub di Cremona si sono presentate solo 80 persone a fronte delle 600 previste. Per non sprecare così circa 500 dosi di vaccino l'Asst ha iniziato a contattare direttamente le persone e i sindaci di Cremona e dei Comuni limitrofi affinché provvedessero a inviare elenchi di possibili elementi da vaccinare. Si sono però presentate troppe persone, poi invitate sempre dall'Asst a tornare a casa.

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook