23:50 10 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
223
Seguici su

A causa di un errore sul sistema Aria, la società della Regione Lombardia che gestisce le prenotazioni della campagna vaccinale, inizialmente si sono presentate molte meno persone del previsto. Per non sprecare le dosi, ne sono state chiamate altre, ma a quel punto ne sono giunte troppe.

A causa di un errore di gestione sul sistema di Aria, la società della Regione Lombardia che gestisce le prenotazioni della campagna vaccinale, questa mattina all'hub vaccinale di Cremona si sono presentate solo 80 persone a fronte delle 600 previste.

Per non sprecare così circa 500 dosi di vaccino l'Azienda Socio Sanitaria Territoriale (Asst) ha iniziato a contattare direttamente le persone e i sindaci di Cremona e dei Comuni limitrofi affinché provvedessero a inviare elenchi di possibili elementi da vaccinare.

Il risultato è che il problema si è tramutato nel suo opposto: si sono infatti presentate troppe persone. 

Così sempre l'Asst a poi invitato quelle sopraggiunte a tornare a casa, attendendo di nuovo il proprio turno, poiché per adesso "continueremo a vaccinare le persone nelle categorie previste da questa fase del Piano vaccinale e quindi over 80, insegnanti, forze dell'ordine, personale sanitario ed extraospedaliero".

L'incidente è stato stigmatizzato dall'esponente del M5S Danilo Toninelli, che lo ha reputato specchio della cattiva amministrazione della Regione.

“Giusto tre giorni fa il leader della Lega Salvini attaccava l’Europa per la gestione fallimentare dei vaccini sostenendo che le Regioni sono pronte a viaggiare a 100. Ed ecco che oggi arriva l’ennesimo flop della giunta di Fontana, della Lega”, recita la sua nota. 

L'ex Ministro dei Trasporti ha concluso rincarando la dose (non di vaccino).

"E pensare che proprio visitando l’hub di Cremona Bertolaso aveva assicurato che al momento i problemi erano stati superati… al momento, tradotto: per 48 ore? Dopo un anno i lombardi sono stufi di assistere a flop su flop di una giunta regionale totalmente inadeguata”, termina la nota.
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook