09:32 17 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
202
Seguici su

La pandemia in Italia non molla la presa e i dati aggiornati forniti dall'Iss lo dimostrano. L'Rt è sopra soglia 1, le terapie intensive sono sopra soglia critica.

“Si osserva un ulteriore aumento dell’incidenza a livello nazionale, che supera la soglia di 250 casi settimanali per 100.000, che impone il massimo livello di mitigazione possibile. Nel periodo 12-18 marzo 2021 è risultata di 264 per 100.000 abitanti”, lo scrive l’Istituto superiore di sanità (Iss) nel bollettino appena pubblicato sul suo portale.

Considerando il periodo 24 febbraio – 9 marzo 2021, il coefficiente di contagiosità Rt medio calcolato sui casi sintomatici, risulta essere pari a 1,16 ed è sopra l’1 in tutta Italia.

Peggiorano le terapie intensive delle Regioni

Il peggioramento riguarda anche il fronte della pandemia, ovvero le terapie intensive degli ospedali, rispetto alla settimana scorsa sono salite a 13 (erano 11) le Regioni che sono sopra la soglia critica del 40% delle terapie intensive occupate.

“Il tasso di occupazione in terapia intensiva a livello nazionale è complessivamente in forte aumento e sopra la soglia critica (36% vs 31% della scorsa settimana)”.

Le persone in terapia intensiva sono infatti aumentate da 2.756 dello scorso 9 marzo 2021, a 3.256 del 16 marzo 2021.

Il tracciamento dei casi in difficoltà

Difficile anche fare il tracciamento dei casi (contact tracing) e ricostruire la catena dei contagi in questa situazione, tanto che il numero di casi rilevato attraverso la comparsa dei sintomi è del 37,2%, contro il 28,2% di quelli rilevati attraverso l’attività di tracciamento dei contatti.

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook