20:50 11 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
0 01
Seguici su

La decisione è stata presa dall'Ats di Milano, che non solo ha imposto il blocco a qualsiasi attività sportiva alla squadra nerazzurra, ma vietato ai giocatori di rispondere alle convocazioni delle nazionali dopo le positività di quattro giocatori della prima squadra.

Dopo le positività al coronavirus rilevate al difensore Danilo D'Ambrosio e al portiere sloveno Samir Handanovic negli ultimi due giorni, oggi il tampone ha accertato che anche il difensore olandese Stefan De Vrij e il centrocampista uruguaiano Matias Vecino sono stati contagiati.

Quest'ultimi in particolare si erano allenati con il resto della squadra ieri pomeriggio, pertanto è forte il rischio che l'Inter sia diventata un cluster di contagio, cosa che ha indotto l'Ats di Milano a sospendere tutte le attività sportive del club neroazzurro.

Come prima conseguenza la partita che si sarebbe dovuta disputare sabato a San Siro col Sassuolo è stata rinviata, inoltre ai nazionali che giocano nell'Inter, anche i negativi al coronavirus, è stato proibito di rispondere alle convocazioni. 

Tutti, nazionali e non, dovranno stare in isolamento fiduciario, o presso la propria abitazione privata o alla Pinetina in attesa di nuovi tamponi che verranno fatti lunedì 22 marzo, quando potrebbe riprendere l'attività sportiva del club milanese.

In questa stagione ci sono stati diversi casi di positività al coronavirus tra i giocatori di Serie A, tra cui Cristiano Ronaldo e Zlatan Ibrahimovic.

Tags:
Coronavirus, Italia, Calcio
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook