03:46 20 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
3143
Seguici su

Arrivano gli anticorpi monoclonali negli ospedali italiani. Il Commissario all'emergenza sanitaria ne ha acquistati 150 mila sul totale. I primi flaconi sono stati già consegnati.

L’Italia aveva avviato alcuni mesi fa la sperimentazione degli anticorpi monoclonali negli ospedali italiani, e dopo l’ok per uso in emergenza da parte dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), il Commissario all’emergenza il generale Figliuolo ha autorizzato l’acquisto di 150 mila dosi di anticorpi.

Costo delle dosi 100 mila euro, ma l’efficacia riscontrata dalla sperimentazione mostra che 3 ammalati su 4 guariscono dal coronavirus.

Gli anticorpi monoclonali, che vengono prodotti anche qui in Italia, lo scorso anno avevano guarito dal Covid anche l’ex presidente degli USA Donald Trump.

Un'operatrice sanitaria tiene la siringa con il vaccino contro il coronavirus
© Foto : Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo//Federica Belli
A chi verranno somministrati

Gli anticorpi monoclonali sono riservati a pazienti ad alto rischio e con età superiore ai 60 anni, ma che abbiano sviluppato la malattia solo da alcuni giorni.

Ad essere stati approvati dall’Agenzia del farmaco sono due farmaci monoclonali in particolare, il Bamlanivimab della società statunitense Eli Lilly e il Regeneron della società svizzera Roche.

I primi flaconi giunti in Liguria

Tra le prime regioni a ricevere gli anticorpi monoclonali vi è la Regione Liguria, che al momento ha ricevuto 75 flaconi di anticorpi monoclonali.

In tutto, secondo l’agenzia Ansa, sono disponibili in Italia 4 mila flaconi ma altri arriveranno in seguito. Le prime consegne sono giunte presso l’Asl 5 di Sarzana, l’Asl 1 di Sanremo e l’ospedale Policlinico San Martino di Genova.

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook