11:18 23 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
0 10
Seguici su

I dati raccolti dal sito Registro .it mostrano un aumento nel 2020 della creazione di nuovi domini internet sul territorio nazionale, con un totale di 592.821 nomi registrati a dominio.it.

Secondo il censimento fatto da Registro .it, organo che opera all'interno dell'Istituto di Informatica e Telematica del Consiglio nazionale delle ricerche dell 'Area di Pisa (Iit-Cnr), un totale di 592.821 nomi è stato registrato su dominio .it, il 13,2% in più rispetto al 2019. 

"La pandemia e il lockdown hanno contribuito indubbiamente alla crescita dei domini internet italiani: cittadini, liberi professionisti e aziende hanno visto il Web come opportunità, risorsa e occasione di lavoro. Nel 2020, che chiude con un totale di 3.374.790 nomi, il Web italiano è cresciuto del 4,20%, con uno stacco del 13,2 per cento di  nuove registrazioni rispetto al 2019" si legge nel comunicato di Registro .it.

Il responsabile del Registro .it e direttore dell’Istituto di informatica e telematica del Cnr di Pisa Marco Conti sottolinea come una tale crescita non si verificava dal 2008 ad oggi​.

"Il DPCM dei primi di marzo 2020 ha avuto come conseguenza (anche) la sospensione repentina di numerose attività commerciali e l’interruzione, per molti, della propria vita professionale con le modalità di sempre. I numeri ci dicono che dopo questa prima fase di apprensione e disorientamento generale, nei mesi di aprile e maggio la Rete ha costituito un approdo digitale provvidenziale per moltissimi, a giudicare dal netto balzo di registrazioni, rispettivamente con 66.313 e 59.474 nuovi nomi .it. In nessun mese di nessun anno dal 2008 ad oggi si era registrato un numero tale di nuovi domini. Parliamo del +44% e +28% rispetto agli stessi mesi del 2019" ha affermato Conti.

Chi ha registrato nuovi domini: quasi la metà persone fisiche, principalmente liberi professionisti

Secondo quanto riportato da Registro .it, dei nomi .it registrati nel periodo tra gennaio ed ottobre 2020, quasi la metà (49%) appartiene a persone fisiche, mentre il 41% è stato registrato dalle imprese, un dato in controtendenza se confrontato con l’intera anagrafica dei domini italiani.

La categoria dei liberi professionisti cresce del 35% in un solo anno con oltre 30.000 nuovi domini registrati che rappresentano un balzo del +113% rispetto allo stesso mese (aprile, ndr) del 2019.

"Significa che sempre più persone decidono di affidarsi al sito web come strumento di valorizzazione e potenziamento del business individuale o aziendale, o anche solo per ritagliarsi uno spazio autonomo e indipendente in Rete, con un proprio sito a fare da biglietto da visita personale" ha commentato Conti.

Riguardo agli scopi, si tratta in maggioranza di un uso legato alle impellenti esigenze economiche e lavorative personali di chi ha dovuto fare i conti con le misure di prevenzione anti-contagio, ovvero con le numerose e frequenti chiusure di molte attività.

Mappa online dei domini: Trentino Alto Adige la Regione con il tasso di penetrazione più alto

Lo studio dell’IIT-CNR prende in esame l’intera anagrafica del Registro .it e calcola l’indice della diffusione di Internet nelle regioni d'Italia in base al numero di domini .it per ogni 10mila abitanti. 

  • Il 53,8% dei domini .it si trova al Nord
  • Il 22,9% al Centro
  • Il 23,2% al Sud

Il Trentino Alto Adige si trova al primo posto, seguito da Lombardia, Toscana, Valle d’Aosta, Piemonte e Veneto. Al Meridione la prima regione è l’Abruzzo, mentre Basilicata, Sicilia e Calabria si trovano in fondo alla classifica.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook