03:34 20 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
0 30
Seguici su

Per il bonus babysitter è previsto, con il nuovo Dl del 12 marzo 2021, un voucher fino a 100 euro settimanali per alcune categorie di lavoratori con figli minori di 14 anni in Dad.

Con il Decreto Legge numero 30, approvato dal Consiglio dei Ministri lo scorso 12 marzo 2021, sono previsti una nuova serie di aiuti a supporto dei genitori lavoratori, tra cui nuovi congedi parentali e i bonus babysitter.

Il nuovo bonus babysitter prevede infatti un voucher fino a 100 euro a settimana destinato ad alcune categorie di lavoratori per i periodi in i cui figli si trovano a svolgere attività di didattica a distanza o sono in quarantena.

Questo strumento viene riconosciuto ai lavoratori autonomi, agli operatori sanitari, ai medici e alle forze dell’ordine i quali potranno usufruire di uno o più buoni per l’acquisto di servizi di babysitting nel limite massimo complessivo 100 euro settimanali. 

Le suddette misure sarebbero dovute arrivare con il Decreto Sostegni, ma viste le nuove restrizioni sono state anticipate.

A chi spetta il nuovo contributo

Con il Decreto legge numero 30 viene quindi esteso il congedo parentale straordinario anche per il 2021 e introdotto un nuovo bonus babysitter destinato a determinate categorie di lavoratori i cui figli, minori di 14 anni, si trovano a svolgere le lezioni in Dad.

Questi ultimi hanno a disposizione il bonus per i figli conviventi per i periodi corrispondenti alla durata della sospensione dell’attività didattica in presenza, alla durata dell’infezione da SARS Covid-19 del figlio e/o alla durata della quarantena del figlio disposta dall’ASL.

Di seguito le categorie di lavoratori beneficiarie: 

  • lavoratori iscritti alla gestione separata INPS,
  • lavoratori autonomi,
  • personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico, impiegato per le esigenze connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19, 
    i lavoratori dipendenti del settore sanitario, pubblico e privato accreditato, appartenenti alle categorie di medici, infermieri, tecnici di laboratorio biomedico, tecnici di radiologia medica, operatori sociosanitari. 
INPS, previdenza sociale, reddito di cittadinanza, pensioni e invalidità
INPS

Come richiedere il bonus babysitter

Sarà l’INPS a stabilire le modalità operative per accedere al bonus baby sitter e le comunicherà con apposita circolare. Se venisse raggiunto il limite massimo di spesa, l’INPS non potrà più prendere in considerazione ulteriori domande. 

Per cosa può essere usato il bonus 

Il Governo ha stanziato a sostegno delle famiglie in difficoltà a causa del ritorno in dad un budget di 282,8 milioni di euro per l’anno 2021. I congedi ed i bonus sono erogati attraverso il libretto famiglia e che possono essere usati, oltre che per pagare qualcuno che si occupi dei figli, anche per: 

  • centri estivi e servizi integrativi per l’infanzia, 
  • servizi socio-educativi territoriali, 
  • centri con funzione educativa e ricreativa, 
  • servizi integrativi o innovativi per la prima infanzia.

Negli scorsi giorni un approfondimento dell'Inps sui servizi a sostegno della famiglia ha rilevato che, in molti casi, le famiglie che hanno chiesto il bonus babysitter previsto per occuparsi dei bambini durante l'emergenza Covid hanno ingaggiato direttamente i nonni.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook