20:03 12 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
Di
101
Seguici su

Nei giorni scorsi i pazienti con tumori e malattie di cuore sono stati inseriti nella prima categoria di priorità per la vaccinazione, in contemporanea con gli over 80. Decisione salutata con favore dalla Federazione degli Oncologi, Cardiologi e Ematologi (Foce) che aveva più volte chiesto di tutelare i 400mila pazienti oncologici ed ematologici.

E’ attivo da ieri in Toscana il portale dedicato alle persone “estremamente vulnerabili”, affette da 14 patologie, che possono così registrare la propria pre-adesione per poi ricevere il vaccino Moderna. Come ricorda il quotidiano La Nazione, la regione ha avviato già lo scorso 4 marzo la campagna di immunizzazione delle persone estremamente vulnerabili e ad oggi ne sono state vaccinate 8.054, contattate direttamente dalle aziende sanitarie, ospedaliere o territoriali, che li hanno in carico.

Tramite il portale sarà ora possibile individuare tutte le persone con elevata fragilità e organizzare al meglio la loro vaccinazione, anche a domicilio. Per alcune patologie e per le disabilità gravi, potranno registrarsi sul portale regionale anche i conviventi e i cosiddetti ‘caregiver’, ovvero coloro che si prendono cura di queste persone.

Inaugurazione drive through per la vaccinazione, Milano
Inaugurazione drive through per la vaccinazione, Milano

Foce: "Vinta battaglia di civiltà"

Nelle scorse settimane la Foce aveva più volte chiesto di immunizzare, in contemporanea agli over 80, i 400mila pazienti oncologici ed ematologici in trattamento attivo e cardiologici gravi. 

“Sono cittadini estremamente vulnerabili che corrono gravi rischi fino alle morte, se contagiati dal Covid. Non possono più aspettare”,

aveva denunciato il presidente Francesco Cognetti, plaudendo poi all’impegno assunto dal presidente del Consiglio Mario Draghi di potenziare il piano vaccinale, privilegiando le persone più fragili e le categorie a rischio.  

Nei giorni scorsi, con l’aggiornamento del piano vaccinale, i pazienti con tumori e malattie di cuore sono stati inseriti nella prima categoria di priorità. 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook