23:33 10 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
Di
0 31
Seguici su

L'azienda italiana ha comunicato oggi di aver lanciato un'offerta pubblica iniziale per una quota di minoranza di azioni ordinarie della controllata statunitense Drs, che è tra i fornitori del Pentagono, dell’esercito americano e di enti della “homeland security”.

L’Ipo consiste in 31.900.000 azioni ordinarie DRS in una fascia di prezzo compresa tra 20 e 22 dollari per azione. Le azioni saranno offerte e vendute da Leonardo US Holding e DRS non riceverà alcun provento dall'offerta, spiega una nota della società.

​Leonardo US Holding intende inoltre concedere ai sottoscrittori un'opzione di 30 giorni per acquistare fino a ulteriori 4.785.000 azioni ordinarie al prezzo dell’offerta pubblica e al netto degli sconti e delle commissioni di sottoscrizione applicabili.

"A valle del completamento dell'offerta, Leonardo US Holding è previsto detenga il 78% delle azioni ordinarie emesse e in circolazione di DRS, circa il 74,7% qualora l'opzione d’acquisto di ulteriori azioni venga esercitata integralmente dai sottoscrittori. DRS prevede di quotare le azioni ordinarie al New York Stock Exchange con il simbolo 'DRS'".

Il documento di registrazione su Form S-1 è stato depositato presso la SEC, ma non è ancora efficace, ha aggiunto Leonardo, e pertanto non potranno né essere vendute azioni né accettate loro offerte di acquisto prima che il documento di registrazione diventi efficace.

  • Goldman Sachs & Co. LLC., BofA Securities, Inc. e J.P. Morgan Securities LLC agiranno in qualità di lead book-running manager;
  • Barclays, Citigroup, Credit Suisse, e Morgan Stanley agiranno in qualità di book-running manager dell'offerta;
  • Credit Agricole, IMI-Intesa Sanpaolo, MUFG e UniCredit Capital Markets agiranno in qualità di co book-running manager dell’offerta; 
  • Mediobanca agisce in qualità di financial advisor per Leonardo S.p.A.

Profumo: "Passo importante per lo sviluppo strategico"

Leonardo aveva annunciato a fine febbraio di aver depositato alla Sec il prospetto per l’Ipo.

​"Oggi annunciamo un passo importante nello sviluppo strategico di Leonardo, con la proposta di quotare una percentuale minoritaria di Leonardo DRS al New York Stock Exchange”, aveva commentato l’amministratore delegato Alessandro Profumo.

"Mantenendo una quota di maggioranza continueremo ad avere una significativa esposizione in questo mercato strategicamente importante, continuando a far leva sulle relazioni consolidate a beneficio di tutti i business di Leonardo”.
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook