00:34 17 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
72629
Seguici su

Secondo la maggioranza degli interpellati un'eventuale terza ondata sarebbe da imputare ai comportamenti irresponsabili dei cittadini.

In seguito all'aumento dei contagi, il governo ha annunciato una nuova stretta alle misure anti-Covid, con l'obiettivo dichiarato di evitare una terza ondata.

Misure che trovano comprensione e supporto da parte del 37,% degli italiani interpellati da un sondaggio di Termometro Politico, secondo i quali la situazione attuale è dovuta al comportamento incosciente dei cittadini refrattari al rispetto delle norme vigenti. Per il 32,9%, invece non ci sono colpevoli e si tratta del semplice andamento del virus.

Critiche dal doppio volto quelle invece rivolte alle autorità, colpevole per una parte degli interpellati: per il 17,8% per non saper svolgere un tracciamento adeguato, per l'8,2% per aver disposto troppe aperture.

Relativamente alle misure da prendere, il 24,2% degli italiani è a favore di un lockdown totale per alcune settimane; il 27,3% della zona rossa generalizzata solo nel weekend; il 16% del mantenimento del sistema dei colori; Il 29,9% invece di nuove aperture per evitare ulteriori danni economici e limitazioni alla libertà personale.

Fiducia abbastanza consistente espressa nell'accelerazione della campagna vaccinale, che per il 40% avverrà grazie a Mario Draghi e per il 38,9% semplicemente all'afflusso di una maggiore quantità di dosi nel Paese. Scettico invece il 16,4%, che non crede a un incremento della campagna vaccinale nelle prossime settimane.

Riguardo le indicazioni di voto, sul podio si assestano Lega (23,9%), PD (19,2%) e Fratelli d'Italia (18,5%). Seguono M5S (15,7%), Forza Italia (5,9%) e Italia Viva (3%), col partito di Matteo Renzi appena sulla soglia di sbarramento.

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook