19:24 22 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
131
Seguici su

Nella giornata di oggi è stata perquisita un azienda di droni per sospetta violazione dell'embargo all'Iran. L'ipotesi di reato è relativa alla vendita di prodotti "dual use" in Iran.

La Guardia di Finanza di Pordenone ha effettuato nella giornata di oggi una perquisizione all'azienda Alpi Aviation a San Quirino attiva nel campo della componentistica per aerei, elicotteri e droni. Le indagini degli agenti sono indirizzate sul reato di vendita di prodotti "dual use" in Iran, ma in assenza delle autorizzazioni del governo italiano.

Di seguito l'azienda stessa ha fatto sapere la sua posizione attraverso un comunicato.

"ALPI AVIATION s.r.l. esclude di aver venduto prodotti “dual use” in Iran e potrà dimostrare di essersi sempre attenuta alle disposizioni di legge nei suoi rapporti commerciali. ALPI AVIATION, convinta che dalle indagini emergerà la correttezza dei suoi comportamenti, anche per quanto si ipotizza in merito all’utilizzo dell’aviosuperficie, nel manifestare la sua fiducia nella giustizia non può esimersi dall’esprimere un giudizio negativo sull’evidenza mediatica che si è voluta dare ad un indagine ancora in una fase iniziale, nella quale gli inquirenti non dispongono di tutti gli elementi utili per accertare i fatti e non vi è stato modo per la società di far valere le proprie ragioni" si legge nel comunicato.

Alpi Aviation in Nuova Zelanda
© Foto
Alpi Aviation in Nuova Zelanda

"Quanto ai timori che si sono espressi per l’acquisizione del controllo della società da parte di un gruppo che ha sede ad Hong Kong ALPI AVIATION osserva che uno degli obiettivi primari per far crescere il nostro Paese è quello di riuscire ad attrarre investimenti dall’estero e che l’interesse dimostrato per ALPI AVIATION ha premiato le capacità e la tecnologia che i nostri imprenditori sanno esprimere. ALPI AVIATION è saldamente legata al nostro territorio e continuerà a favorirne lo sviluppo. Il fatto che l’attuale amministratore della società sia un ex comandante delle Frecce Tricolori costituisce un ulteriore garanzia sulla affidabilità e sulle competenze di ALPI AVIATION" conclude la nota dell'azienda.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook