00:16 12 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
0 71
Seguici su

Le indagini hanno accertato le responsabilità dell'uomo, che nel 2015 fornì supporto agli attentatori che si resero protagonisti della strage di Parigi.

La Polizia di Stato di Bari ha fatto scattare le manette per un cittadino algerino sospettato di essere affiliato all'organizzazione terroristica Isis.

A quanto si apprende, lo straniero, 36enne, dovrà rispondere per il reato di partecipazione ad organizzazione terroristica.

Le indagini, portato avanti dagli investigatori del Servizio per il Contrasto dell’Estremismo e del Terrorismo Esterno della Polizia di Stato e dalla Digos di Bari, hanno consentito di accertare che l'indagato era vicino ad ambienti radicali di matrice jihadista.

Inoltre, è stato appurato che il cittadino straniero ha preso parte in maniera diretta nel supporto degli autori degli attentati terroristici del teatro Bataclan e dello State de France avvenuti il 13 novembre 2015 a Parigi.

Il suo ruolo, secondo quanto emerso, è stato quello di garantire la disponibilità di documenti contraffatti per i terroristi.

Gli attentati di Parigi del 2015

Gli attentati di Parigi del 13 novembre 2015 sono stati una serie di attacchi terroristici di matrice islamica sferrati da un commando armato collegato all'autoproclamato Stato Islamico, comunemente noto come Isis, che li ha successivamente rivendicati

Gli attentati sono stati compiuti da almeno dieci persone fra uomini e donne, responsabili di tre esplosioni nei pressi dello stadio e di sei sparatorie in diversi luoghi pubblici della capitale francese, tra cui la più sanguinosa è avvenuta presso il teatro Bataclan, dove sono rimaste uccise 90 persone. 

 

 





RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook