16:26 10 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
Di
0 02
Seguici su

Secondo un’analisi di Tuttoscuola la didattica a distanza potrebbe tornare una realtà per la stragrande maggioranza degli studenti se i contagi aumenteranno.

Da domani, con il cambio di colore di alcune Regioni, quasi sei milioni di studenti, esattamente 5,7 milioni, saranno costretti a seguire le lezioni da casa.

La Dad torna, quindi, una realtà per due studenti su tre. E la situazione potrebbe allargarsi a macchia d’olio, coinvolgendo 7,6 milioni di studenti, circa nove su 10 (il 90,1% degli 8,5 milioni complessivi).

Tutto dipenderà dalla decisione dei governatori che potranno disporre la sospensione delle lezioni in presenza in caso di 250 contagi settimanali ogni 100mila abitanti, in base al Dpcm entrato in vigore il 6 marzo.

Si tratta di dati calcolati da Tuttoscuola sulla base dei numeri messi a disposizione dalla Fondazione Gimbe.

“Veneto, Piemonte, Lazio e Friuli Venezia Giulia potrebbero essere le prossime Regioni a chiudere completamente le scuole, a causa dell’elevato indice di contagi, già oggi superiore a 250 casi positivi per 100.000 abitanti”, secondo Tuttoscuola.

La mappatura

In base ai numeri pubblicati, potrebbero essere costretti a tornare alle lezioni a distanza 7,668 milioni di alunni di scuole statali e paritarie.

“I dati comprendono anche circa 1,235 milioni di bambini della scuola dell’infanzia esclusi dalle attività educative in presenza a scuola".

Alle Regioni già interessate dalla Dad si aggiungerebbero “il Lazio con 821.329 studenti, il Veneto con 680.096, l’Emilia Romagna con 620.423, il Piemonte con 573.231, la Toscana con 504.616”.

A salvarsi sarebbero “la Sicilia (indice a 142) con 615.891 alunni a scuola, la Val d’Aosta (indice 113) con 15.552 in presenza e la Sardegna (indice 61) con 207.286 alunni in zona bianca”.

In presenza resterebbero quindi 838.712 alunni (9,9%) mentre 7.668.053 (90,1%) sarebbero in Dad, con la consueta alternanza del 50% per gli studenti delle superiori nelle regioni in cui è consentito.

Didattica a distanza
Didattica a distanza

Alunni con disabilità

Un capitolo a parte viene dedicato da Tuttoscuola ai quasi 300mila alunni con disabilità che frequentano scuole statali e paritarie.

“200 mila vivono in zone con scuole chiuse dall’8 marzo. Ma nei prossimi giorni potrebbero diventare 265mila quelli coinvolti (88,3%), di cui 26 mila nella scuola dell’infanzia, 97 mila nella primaria, 66 mila nelle medie e 75 mila nelle superiori”.

Per questa fascia il Dpcm consente comunque l’accesso a scuola in presenza per assicurare il massimo di inclusione.

Quali Regioni cambiano colore da domani

Da lunedì 8 marzo la Campania passa in zona rossa, il Veneto e il Friuli Venezia Giulia passano in zona arancione.

La Lombardia e il Piemonte sono in fascia arancione rafforzato. 

Restano gialle solo Valle d’Aosta, Liguria, Lazio, Calabria,  Puglia e Sicilia. La Sardegna è l'unica in zona bianca.

Tags:
Scuola, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook