03:36 11 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
0 01
Seguici su

In seguito alla polemica scoppiata con le categorie prioritarie cui somministrare il vaccino, la Toscana cambia strategia e toglie le categorie con priorità: da ora in poi l'unico criterio per la prenotazione sarà la fascia d'età e lo stato di salute.

Con la prossima fornitura di vaccino AstraZeneca, attesa per mercoledì con 37.400 dosi e destinata ai cittadini di età inferiore ai 65 anni, in Toscana non si considereranno più le categorie prioritarie e gli unici criteri per la prenotazione saranno l'età e lo stato di salute.

L’assessore alla Salute Simone Bezzini aveva già scritto a questo riguardo al ministro Roberto Speranza. La Toscana ha deciso di cancellare le categorie, concentrandosi sull'età e la salute del cittadino a prescindere dall'attività lavorativa svolta e dall'ordine professionale a cui si appartiene.

Appena si riapriranno le agende del portale regionale "Prenotavaccino" si partirà con la popolazione toscana tra i 60 ed i 65 anni (circa 290mila persone).

La prima fase toccherà a chi in questa categoria ha almeno una patologia cronica ed è in possesso dell'esenzione del ticket: in Toscana sono un milione e 200mila persone, praticamente più della metà del target dei vaccinabili per raggiungere la soglia di immunità di gregge.

Insieme alle prenotazioni varata anche una lista volontari

La Toscana vara anche la lista dei volontari, in merito alla quale il Presidente della regione Eugenio Giani ha dato indicazioni all'assessore Bezzini.

"Per non sprecare le dosi che avanzano a fine serata per gli appuntamenti mancati ora si chiamano i volontari della protezione civile e i vigili urbani in servizio. Ma quando aumenteranno i volumi della vaccinazione cresceranno anche i numeri di chi, per i più disparati motivi, non si presenta" ha dichiarato Giani al quotidiano La Nazione.

Nei prossimi giorni la Regione varerà una piattaforma apposita per la prenotazione dei volontari last minute. Questi dovranno dare disponibilità di raggiungere i centri vaccinali entro un’ora dalla chiamata.

A febbraio l'apertura in Toscana delle prenotazioni ai vaccini Covid per la categoria protetta dei legali giudiziari scatenò una forte polemica che coinvolse anche le parti politiche.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook