10:34 17 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
130
Seguici su

Morto nella città di Milano l'ex sindaco Carlo Tognoli che ha a lungo fatto parte della vita politica della città, prima di essere promosso ministro negli ultimi anni della sua carriera politica.

Morto a Milano Carlo Tognoli, socialista sin dagli anni 1950 è stato sindaco di Milano e ministro. A darne notizia la famiglia al Partito socialista di Milano.

Su Twitter il sindaco di Milano Beppe Sala si è unito al cordoglio di molti e al lutto della famiglia con un messaggio di stima nei confronti di Tognoli.

Intanto il Presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha espresso "il cordoglio e la vicinanza della Regione alla famiglia di Carlo Tognoli, ex sindaco di Milano e più volte Ministro. Persona competente, che sapeva associare l’ascolto con la concretezza dell’azione" in un messaggio su Twitter.

​Come riporta La Stampa, Tognoli è stato il più giovane sindaco di Milano nel 1976 all’età di 38 anni, ricoprendo il ruolo fino al 1986.

Nella politica milanese e al Comune ha trascorso gran parte dell’attività politica, infatti, prima di diventare sindaco è stato anche assessore alla sicurezza sociale, al Demanio, ai Lavori Pubblici.

Nel 1958 divenne dirigente giovanile del Psi, carica mantenuta fino al 1962.

Terminata l’esperienza politica a Milano, nel 1987 Tognoli divenne ministro alle Aree Urbane fino al 1989 e quindi ministro al Turismo e Spettacolo con l’ultimo dei numerosi governi Andreotti.

Tognoli era anche giornalista e tra il 1981 e il 1992 ha ricoperto il ruolo di direttore del mensile “Critica Sociale”.

Come parte della classe dirigente di quegli anni, fu travolto da “Mani pulite” e ricevette un avviso di garanzia il primo maggio del 1992. Tre anni dopo quel fatto giudiziario si ritirò dalla vita politica, trovando posto in Mediobanca.

Anche il senatore del PD Emanuele Fiano ha ricordato con un tweet il politico milanese.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook