23:06 11 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
Di
130
Seguici su

L'albergo che fece da set al film di Luchino Visconti, Morte a Venezia, rischia di scomparire. Abbandonato da dieci anni, la proprietà non avrebbe intenzione di riqualificarlo. E il caso finisce in Parlamento.

A Venezia non c’è solo lo storico Caffè Florian di Piazza San Marco a rischiare di scomparire per colpa della crisi prodotta dalla pandemia. Un altro gioiello della Laguna rischia di finire nel dimenticatoio.

Si tratta dell’Hotel Des Bains, un capolavoro liberty inaugurato nell’estate del 1900 e diventato da subito punto di riferimento degli aristocratici e dell’alta borghesia del tempo, e più tardi delle star internazionali che arrivavano a Venezia per la mostra del Cinema.

Oggi dello storico albergo resta soltanto lo scheletro. Da oltre dieci anni è abbandonato e consegnato al degrado. Tanto che non c’è quasi più traccia delle vetrate colorate e dei lampadari di murano che adornavano i lussuosi ambienti.

Gli stessi che hanno ospitato Thomas Mann, gli scià di Persia, dive come Liz Taylor, monarchi, politici e personaggi dello spettacolo, e che hanno fatto da set al celebre film di Luchino Visconti, Morte a Venezia.

La proprietà avrebbe dovuto occuparsi della riqualificazione. Ma secondo quanto denuncia il deputato veneziano del Pd, Nicola Pellicani, “la London & Regional Properties” avrebbe comunicato di “non aver intenzione di finanziare” i lavori di restauro della struttura.

“L'albergo si appresta a essere dismesso dal fondo ‘Lido di Venezia II’”, spiega il parlamentare, citato dall’Agi, facendo riferimento a fonti giornalistiche. “Ciò significa – ha aggiunto - lasciare nel degrado l’albergo che rappresenta un pezzo storia del Novecento".

Un patrimonio inestimabile per la storia e la cultura della città. La proposta è che venga rimesso sul mercato e riportato agli antichi splendori.

E in attesa che qualcuno si faccia avanti la questione è finita sul tavolo del ministro per i Beni Culturali, Dario Franceschini, al quale Pellicani ha rivolto un’interrogazione parlamentare.

Correlati:

Venezia, lo storico Caffè Florian compie 300 anni ma rischia di non riaprire - Foto
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook