05:31 17 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
409
Seguici su

Mentre a San Marino da alcuni giorni è partita la campagna vaccinale con lo Sputnik V, in Italia i membri del Comitato tecnico-scientifico frenano sulla sua adozione rimandando tutto alla procedura Ema.

Il direttore del reparto di Pneumologia al Policlinico Gemelli di Roma Luca Richeldi e membro del Comitato tecnico-scientifico spiega perché secondo lui lo Sputnik V richiede che segua l’iter seguito dagli altri vaccini approvati dall’Unione Europea.

Anche se i dati dello Sputnik V sono stati “pubblicati su una rivista molto prestigiosa, internazionale, che è The Lancet”, afferma Richeldi, tuttavia i dati promettenti lì pubblicati richiedono “una revisione ulteriore di questi dati, più accurata, da parte dell’agenzia regolatoria”, come avvenuto per tutti gli altri preparati.

Ecco perché anche lo Sputnik V russo seguirà l’iter di approvazione stabilito dall’Ema prima di essere accettato in Italia, dice Richeldi:

“Non bastano per noi, non bastano per lo Stato italiano e per l'Unione europea in generale anche se qualche Paese si è un po' allontanato da questa strada".

Oltre San Marino che ha scelto il vaccino Sputnik V, anche Ungheria e Slovacchia hanno adottato il vaccino russo per la loro campagna vaccinale e Richeldi a tal proposito dice: “non conosco a fondo la questione, ma immagino ci sia stato un problema di approvvigionamento per gli altri vaccini, che ha determinato una scelta di contingenza, legata credo a una scarsità di dosi di altri vaccini che hanno dimostrato invece di avere una sicurezza e un'efficacia certificata dalle agenzie, e che sono quelli che utilizziamo in Italia”, conclude il professore.

La prima fornitura del vaccino russo, Sputnik V, al confine con l'Italia
© Foto : Istituto per la Sicurezza Sociale di San Marino / Andrea Costa
La prima fornitura del vaccino russo, Sputnik V, al confine con l'Italia

Ma in realtà ad allontanarsi dall'Unione Europea ci sono anche l'Austria e la Danimarca, che hanno annunciato una collaborazione con Israele per produrre i vaccini anti-Covid di seconda generazione.

Il centrodestra chiede lo Sputnik V

Intanto la politica chiede di accelerare e tra le soluzioni che consiglia al governo italiano vi è anche quella di utilizzare lo Sputnik V. Per tale motivo Matteo Salvini incontrerà i ministri della Repubblica di San Marino.

Ma anche il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti si era manifestato favorevole all’uso dello Sputnik V in sue uscite pubbliche recenti.

Tags:
vaccino, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook