08:33 11 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
Di
210
Seguici su

Il governatore elogia l’impegno di tutti i cittadini sardi, ma invita alla prudenza, annunciando una ripresa graduale delle attività produttive. Secondo Coldiretti sono circa 12mila i bar, ristoranti, pizzerie e agriturismi che potranno rimanere aperti la sera.

Dopo l’ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza, il governatore Christian Solinas ha annunciato “con soddisfazione ma anche con estrema prudenza, la classificazione della Sardegna come ‘zona bianca’, risultato dei tanti sacrifici fatti in questi mesi dai sardi, delle loro attenzioni e dello scrupolo posto nell’osservanza delle regole di sicurezza, della loro partecipazione allo screening di massa che sta entrando nella sua fase numericamente più rilevante”.

In un post su Facebook, Solinas ha tenuto a sottolineare che “la zona bianca non rappresenta certamente un invito al ‘liberi tutti’, alla mitigazione delle precauzioni e delle norme di sicurezza; deve essere anzi interpretata da tutti noi come uno sprone alla massima responsabilità”. 

Il governatore ha poi precisato che la zona bianca consentirà “una ripresa graduale di attività produttive che in questi mesi hanno sofferto danni gravissimi, fiaccando la nostra economia, ma tutto deve essere fatto con prudenza e attenzione”.

Coldiretti: apertura serale vale l’80% del fatturato

Sono circa 12mila i bar, ristoranti, pizzerie e agriturismi che possono rimanere aperti la sera in Sardegna con il passaggio alla zona bianca, dove non c'è il coprifuoco dalle 22 alle 5 ed è permesso il servizio al tavolo e al bancone anche dopo le 18.

“Una decisione particolarmente importante con l'arrivo della Pasqua e l'aumento dei pasti fuori casa ma anche delle tradizionali scampagnate in una regione che conta circa 800 agriturismi. La possibilità di apertura serale a cena vale l’80% del fatturato di ristoranti, pizzerie ed agriturismi duramente provati dalle chiusure forzate”, ha sottolineato in una nota.

 

Sardegna zona bianca da lunedì

La regione sarà zona bianca da lunedì 1 marzo, avendo l'Rt più basso d'Italia (0.68) e avendo registrato nelle scorse tre settimane un numero di contagi inferiore a 50 per ogni 100mila abitanti (29,47 casi per 100.000 abitanti).

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook