16:48 10 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
320
Seguici su

Complessivamente sono stati sequestrati oltre 30 chili di marijuana, per un importo sulla vendita al dettaglio che sarebbe arrivato a circa 300.000 euro.

La Guardia di Finanza del Comando provinciale di Messina ha fatto scattare le manette per due persone, trovate in possesso di oltre 30 chili di marijuana che avevano stipato a bordo di un'ambulanza poi in seguito imbarcata su uno dei traghetti che collega la Sicilia alla Calabria. Lo riferisce il Giornale di Sicilia.

La scoperta è arrivata in seguito ad uno dei controlli sugli automezzi che sbarcano dai traghetti provenienti da Villa San Giovanni.

Fondamentale l'intervento del cane antidroga Ghimly, che ha permesso di individuare all'interno del mezzo di soccorso oltre 50 confezioni di stupefacenti, che avrebbero fruttato ai malviventi oltre 300.000 euro.

Agli arresti il conducente del mezzo, un 40enne messinese, e un altro uomo, un 45enne con precedenti penali. Entrambi gli arrestati,a quanto rende noto la polizia, percepivano il reddito di cittadinanza.

Nell'operazione sono stati sequestrati anche denaro contante, telefoni cellulari e una pistola a salve priva del tappo rosso.

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook