04:44 15 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
Di
315
Seguici su

Con la rivolta degli esclusi dal governo, e dopo le dichiarazioni di Luigi Di Maio sul movimento ora “moderato e liberale”, l’ex sottosegretario a Palazzo Chigi e deputato M5S, Riccardo Fraccaro, ammette che il Movimento debba rifondarsi, sollecitando il coinvolgimento dell’ex presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

I 5Stelle, “dopo anni di movimentismo e poi di governo sono a un bivio: dobbiamo decidere se scioglierci o trasformarci. Io sono convinto che questa esperienza non debba esaurirsi, ma per continuare a vivere dovrà rifondarsi e strutturarsi».”, ha detto oggi Fraccaro in un’intervista rilasciata a La Stampa, in cui prova a fare il punto su quanto sta accadendo all’interno del Movimento.

Dopo le espulsioni dei parlamentari che non hanno votato la fiducia al governo di Mario Draghi e la rivolta di quanti sono poi stati esclusi nelle nomine dei sottosegretari, fa ora discutere la presa di posizione di Luigi Di Maio che, ieri, in un'intervista a Repubblica, ha affermato che i 5Stelle sono diventati una forza “moderata e liberale”, auspicando l’ingresso di Conte dentro il Movimento. Dichiarazioni che ieri hanno spinto il senatore Emanuele Dessì a lasciare il movimento, dicendosi pronto, in un’intervista a Sputnik italia, "a costituire una nuova forza politica, con tutti quelli che ci staranno".

Lo stesso Fraccaro dice di non credere “nelle etichette, possono solo tarparci le ali”.

“Nasciamo post ideologici per un motivo. Solo così abbiamo potuto formare un governo prima con la Lega e poi con il Pd, guidando il Paese in questi anni attraverso un dialogo con tutti sui nostri temi”.

"Conte può prendere la leadership"

E se il Movimento deve rifondarsi, Conte “è l’uomo giusto per guidare la transizione”. Per l’ex sottosegretario, “Conte può prendere la leadership e la segreteria collegiale può supportarlo nelle scelte”.

“Possiamo strutturarci mantenendo la partecipazione degli attivisti e degli eletti nelle decisioni, in modo orizzontale, ma queste vanno attuate verticalmente. Servono un vertice e una struttura, con responsabili territoriali e tematici”, è la proposta dell’ex sottosegretario. “Dobbiamo correre, è arrivato il momento di sederci intorno a un tavolo e dare un nuovo impulso al Movimento”.

Vertice domenica con Grillo

Secondo quanto riportato oggi da Il Fatto, forse già domenica potrebbe tenersi un vertice con il garante Beppe Grillo “per rasserenare gli animi”. Un vertice in cui decidere sulla nuova leadership, sul futuro dei Cinque Stelle e sul rapporto con Casaleggio.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook