00:30 11 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
1 0 0
Seguici su

Si sono celebrati a Roma i funerali di Stato dell'ambasciatore Luca Attanasio e del carabiniere Vittorio Iacovacci. Presenti le cariche dello Stato e i parenti dei caduti.

Si sono svolte nella basilica di Santa Maria degli Angeli a Roma i funerali di Stato dell’ambasciatore Luca Attanasio e del carabiniere Vittorio Iacovacci, uccisi in Congo durante un presunto tentativo di rapimento.

I due feretri sono stati trasportati a spalla dai carabinieri del 13° Reggimento a cui Iacovacci apparteneva.

Alle esequie hanno partecipato il premier Mario Draghi, il ministro della Difesa Lorenzo Guerini, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, ed ancora i ministri Giancarlo Giorgetti, e i presidenti di Camera e Senato Maria Elisabetta Casellati e Roberto Fico. Presenti le famiglie dei caduti.

Le esequie sono state celebrate dal cardinale Angelo De Donatis, il quale durante l’omelia ha sollecitato a non arrendersi alla violenza dettata dal denaro.

“C'è angoscia per i troppi uomini invaghiti dal denaro, che tramano la morte del fratello", afferma il cardinale affermando che Luca Attanasio e Vittorio Iacovacci “sono stati strappati da questo mondo da artigli di una violenza feroce, che porterà altro dolore. Dal male viene solo altro male”, avverte.

Il vicario del papa, che ha anche portato il cordoglio di papa Francesco, durante l’omelia ha detto ancora: “La violenza sta tornando di moda in ogni ambiente e a ogni latitudine, non solo nel nordest del Congo. Occorre smascherare il germe dell'indifferenza violenta che è nei cuori e dire: è un problema mio, questi nostri fratelli hanno deciso di compromettersi con l'esistenza degli altri anche a costo della loro vita. Oggi piangere è doveroso".

Il rientro nei luoghi di origine

Il feretro dell’ambasciatore rientrerà quest’oggi a Limbiate, dove sabato alle ore 10.00 si svolgeranno i funerali presso il Centro sportivo presiedute dall’arcivescovo di Milano mons Mario Delpini.

Anche il carabiniere Iacovacci rientrerà a Sonnino dove saranno celebrate esequie private.

Un volontario per l’Ambasciata in Congo

Intanto viene fornito il nome del carabiniere del 13 Reggimento “Friuli Venezia Giulia” dell’Arma dei Carabinieri che prenderà il posto di Vittorio Iacovacci come addetto militare presso l’Ambasciata italiana in Congo.

Si è offerto come volontario un appuntato di 39 anni, che ha maturato altre esperienze in teatri operativi difficili.

Tags:
funerali
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook