12:05 01 Marzo 2021
Italia
URL abbreviato
0 62
Seguici su

Stefano Bonaccini e Matteo Salvini a braccetto sulla riapertura dei ristoranti anche a cena. Scambio di "buone parole" a distanza tra i due.

Chi lo avrebbe mai detto che lo staff della comunicazione di Matteo Salvini avrebbe un giorno potuto dedicare un tweet con una gigantografia a Stefano Bonaccini (rivale della Borgonzoni alle passate elezioni regionali), eppure è accaduto. Salvini e Bonaccini, infatti, si elogiano a vicenda sulla questione delle riaperture dei ristoranti la sera.

Quasi appare come uno strano asse quello tra Salvini e Bonaccini, ma che viene semplicemente definito come un “consenso trasversale”.

“Fa piacere trovare consenso trasversale su una proposta di assoluto buonsenso, che salvaguardi sia il diritto alla salute che il diritto al lavoro”, si legge nel tweet dell’account ufficiale di Salvini, che cita una frase del presidente della Conferenza Stato-Regioni sullo stesso argomento:

“Io penso che la cosa che ha detto Salvini sui ristoranti aperti anche la sera, laddove ci sono territori che non abbiano troppi rischi di contagio è una cosa di buon senso che si può fare”, ha detto Bonaccini intervenendo questa mattina a ‘L’aria che Tira’ su La7.

Perché la discussione ora sul nuovo dpcm che dal 5 marzo soppianterà quello attuale. Si discute ormai di riaperture, di teatri, cinema, palestre e anche Bonaccini si dimostra aperto verso questa “nuova fase” come l’ha definita.

Il nodo vaccini

“Noi saremmo in grado di fare 40 mila vaccini al giorno e oltre 1 milione e 30 mila al mese, cioè se ci fossero le dosi noi in tre mesi avremmo completato la vaccinazione di tutti gli emiliano-romagnoli”, ha detto Bonaccini parlando della nota dolente che blocca una ripartenza più rapida.

Con Mario Draghi lui spera che vi sia ora un cambio di passo anche in questa direzione.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook