11:37 26 Febbraio 2021
Italia
URL abbreviato
10291
Seguici su

Un uomo che la scorsa notte ha aggredito i passanti con un coltello a Milano, è stato ucciso dagli agenti di polizia intervenuti.

Un uomo di origine filippina e con precedenti penali è stato ucciso dalla Polizia di Stato a Milano dopo che la scorsa notte aveva aggredito e ferito con un coltello, in modo non grave, due agenti.

L'episodio si è verificato poco dopo la mezzanotte di martedì, quando i residenti hanno chiamato la polizia segnalando la presenza in strada di un uomo armato.

Una pattuglia è intervenuta per bloccare  l'uomo di 45 anni, ma questi si è scagliato contro i poliziotti ferendoli. I due agenti, di 22 anni e 36 anni, sono rimasti feriti in modo non grave secondo le fonti di stampa locale.

Il Milano Today riporta che la chiamata al 118 è giunta alle ore 00.23, ed ha inviato sul posto quattro equipaggi su tre ambulanze e un'automedica per soccorrere i feriti, ovvero i due poliziotti e il filippino.

Per il 45enne di origini straniere e con precedenti per droga e reato contro la persona non c'è stato nulla da fare, i sanitari ne hanno constatato il decesso.

I due agenti sono invece stati trasferiti al Policlinico di Milano in codice giallo.

La ricostruzione

Secondo la ricostruzione fornita dal MilanoToday, sul posto sarebbero giunte due pattuglie della polizia chiamate dai cittadini che avevano avvistato un uomo che inveiva armato contro i passanti.

I poliziotti della prima volante sono stati subito assaliti dall'uomo che nel frattempo si era nascosto dietro una siepe. Quindi l'uomo ha provato a scagliarsi armato di coltello contro un terzo agente, che ha sparato.

Sarà ora la magistratura a chiarire la dinamica dei fatti.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook