15:13 01 Marzo 2021
Italia
URL abbreviato
Di
432
Seguici su

La pandemia ha bloccato la ripresa economica dell’Italia, dove quasi la metà dei consumatori afferma di aver visto ridurre il proprio reddito. Tuttavia gli italiani si confermano le formiche d’Europa, secondo lo European Consumer Payment Report (ECPR) realizzato dall'operatore Intrum.

“Il Covid-19 ha bloccato la ripresa economica dell’Italia e quasi la metà dei consumatori italiani (47%) afferma che il proprio reddito è stato influenzato negativamente dalla crisi, contro una media europea del 35%”, afferma il rapporto, redatto sulla base di una ricerca condotta tra ottobre e novembre 2020. Sono state oltre 24.000 i consumatori interpellati in 24 paesi europei, di cui quasi 1.000 in Italia.

"Sfiducia nel futuro"

Nella ricerca si evidenzia che, se il 47% ha detto che il reddito disponibile è calato, "è importante notare come solo 1% dei nostri rispondenti pensa che il reddito possa aumentare in futuro, contro un 2% europeo".

“Un segno di sfiducia per i tempi che verranno".

Italiani campioni di risparmio

Tuttavia, gli italiani si confermano grandi risparmiatori e, a differenza degli altri cittadini europei, sono meno propensi a impegnarsi in nuovi prestiti o grandi acquisti.

"L’83% di loro risparmia ed è un dato più alto della media europea (76%), anche se più della metà del campione (56%) non è soddisfatto di quanto risparmia".

Nello studio vengono quindi ricordati i dati Bankitalia relativi allo scorso ottobre, secondo cui la liquidità sui conti correnti è cresciuta di 32 miliardi e i depositi hanno sfondato quota 1.700 miliardi, con i risparmi sui conti correnti delle famiglie che hanno toccato i 1.080 miliardi di euro, salendo del 3,4% da gennaio a fine settembre.

Tuttavia, lo stesso governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, ha ammonito sul rischio che l'aumento dei risparmi possa frenare la ripresa.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook