00:37 06 Marzo 2021
Italia
URL abbreviato
2412
Seguici su

La proposta lanciata ieri dal consigliere del ministero della Salute Walter Ricciardi sull'introduzione di un nuovo lockdown per frenare diffusione virus fa discutere.

Il presidente della Fondazione Gimbe Nino Cartabellotta ha appoggiato la proposta di Walter Ricciardi per l'introduzione di un lockdown di breve durata in tutta la penisola, per evitare che tutto il 2021 sia contrassegnato da continui tira e molla sulle misure anti-contagio.

"Un lockdown totale per 2 settimane farebbe abbassare la curva per poter riprendere il tracciamento", senza questa misura "bisognerà continuare con stop&go per tutto il 2021", ha dichiarato microfoni di Radio Cusano Campus.

Inoltre Cartabellotta non ha espresso molto ottimismo sul ruolo della vaccinazione per fermare nel breve periodo la circolazione del virus.

"E' molto difficile, sia per i tempi sia per l'incognita varianti. L'obiettivo dovrebbe essere far circolare il virus meno possibile e non abbassare il carico sugli ospedali".

In precedenza il consigliere del ministero della Salute Walter Ricciardi aveva sostenuto la necessità di introdurre un nuovo lockdown nazionale di "durata limitata" per scongiurare la terza ondata.

La proposta ha acceso discussioni, con il centrodestra che ha bocciato categoricamente l'idea e il noto critico d'arte e parlamentare Vittorio Sgarbi che ha chiesto al neopremier Draghi di rimuovere dall'incarico lo stesso Ricciardi, difeso dal virologo Crisanti.

Anche il virologo Giorgio Palù, intervistato dal Corriere della Sera si è dichiarato contrario alle riaperture: "Ci aspettano altri due o tre mesi di sacrifici".

Tags:
Coronavirus, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook