02:03 05 Marzo 2021
Italia
URL abbreviato
Di
231
Seguici su

Il progetto, denominato “Sumeri: Si Salpa!”, è il primo in Italia a veder volare in un contesto urbano un sistema a pilotaggio remoto, per testare un sistema di consegne via drone che potrebbe trasportare centinaia di chilogrammi di merci fino a 50 chilometri di distanza.

Leonardo, in collaborazione con il Comune di Torino e con D-Flight (società del gruppo Enac, in partnership con Leonardo e Telespazio), ha avviato una serie di prove, autorizzate da Enac, per il trasporto con un drone a propulsione elettrica dal peso di 130 kg di un carico di 25 kg.

​“Rappresenta un significativo passo avanti verso un nuovo modello di trasporto logistico aereo e si inserisce in una serie di sperimentazioni che consentiranno, in prospettiva, di trasportare centinaia di chili su tratte fino a 50 km con modalità di controllo del velivolo oltre la linea di vista del pilota”, ha precisato l'azienda in una nota.

Città più funzionali, sostenibili ed ecologiche

Per Laurent Sissmann, Svp Unmanned Systems di Leonardo, “si tratta di un’iniziativa che esprime la visione di Leonardo per rendere le città più funzionali, sostenibili ed ecologiche attraverso nuove tecnologie in ambito unmanned e logistica, da impiegare anche in situazioni di emergenza come quelle degli ultimi mesi”.

Modello da esportare in Europa

Alessio Quaranta, Direttore Generale di Enac, ha precisato che il progetto si inserisce all’interno "delle iniziative nazionali per lo sviluppo di questa tipologia innovativa di mobilità al servizio dei territori che l’Enac sta portando avanti da tempo insieme al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, al ministero per l’Innovazione e la Digitalizzazione e con il supporto fattivo dei maggiori stakeholder nazionali, tra cui Leonardo" e che si tratta di "un modello che contiamo di poter esportare in Europa". 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook