14:18 05 Marzo 2021
Italia
URL abbreviato
111
Seguici su

A far scattare la denuncia alle forze dell'ordine una segnalazione avvenuta nel 2019.

La Guardia di Finanza del capoluogo pugliese ha fatto scattare le manette per Gerardo Geruzzi, 40enne barese, indagato per i reati di usura ed esercizio abusivo dell'attività del credito. Lo riferisce il Corriere della Sera.

L'uomo, stando alle indagini coordinate dalla pm della Dda di Bari Bruna Manganelli, era dedito all'usura e arrivava a pretendere fino al 120% di interessi su prestiti annui stimati in circa 80.000 euro.

Le sue vittime erano prevalentemente piccole imprese, privati cittadini e anche ragazzi molto giovani che avevano bisogno di denaro per acquistare casa o per mantenere un tenore di vita elevato.

L'inchiesta, partita da una segnalazione anonima nel gennaio 2019, ha accertato una decina di vittime e un giro di usura cominciato almeno nel 2012. 

Nonostante ciò, Geruzzi percepiva regolarmente il reddito di cittadinanza, dal momento che di fronte allo stato dichiarava di non percepire entrate.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook