12:57 02 Marzo 2021
Italia
URL abbreviato
220
Seguici su

Sindacalista, militante dell'Azione Cattolica, democristiano da sempre, Franco Marini se ne va come "uomo integro, forte e fedele a un grande ideale" scrive chi lo ha conosciuto.

Muore a 87 anni Franco Marini, lunga carriera prima come sindacalista e quindi come politico del Partito popolare italiano. Marini è stato colpito dal Covid a gennaio e aveva trascorso un intero mese in ospedale, ed è quindi morto a causa di complicazioni derivate dalla malattia di coronavirus.

Democristiano sin dagli inizi della sua attività come studente universitario, il Marini sindacalista ha percorso gli anni 1970 e 1980 rivestendo vari ruoli, fino a diventare il Segretario nazionale della Cisl nel 1985.

Smessi i panni del sindacalista, si dedicò alla politica candidandosi con la Democrazia Cristiana nel 1992. Negli anni di mani pulite che causò il disfacimento della DC, Marini entra a far parte del neo costituito Partito popolare italiano e in breve ne diventa segretario (1997).

​Durante la sua vita politica parlamentare ha rivestito anche incarichi di governo:

  • tra il 1991 e il 1992 è Ministro del lavoro e della previdenza sociale;
  • dal 2006 al 2008 riveste l’incarico di Presidente del Senato della Repubblica.

La sua carriera politica finisce nel 2013 con la mancata rielezione alle politiche. Vani i tentativi dei vari partiti di eleggerlo presidente della Repubblica italiana il 17 aprile del 2013, raccolse 521 voti sui 672 necessari.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook