23:43 25 Febbraio 2021
Italia
URL abbreviato
110
Seguici su

L'Agenzia Italiana del Farmaco ha pubblicato in un comunicato stampa il parere della Commissione tecnico-scientifica sull'uso degli anticorpi monoclonali nella cura contro il coronavirus.

L'Aifa ha reso pubblico il parere della Cts, che si è riunita in seduta straordinaria nelle giornate del 2, 3 e 4 febbraio 2021, sull'utilizzo degli anticorpi monoclonali. Questo parere, consultabile sul portale istituzionale, è stato fornito per verificare le possibili modalità di utilizzo di tali farmaci all’interno del SSN.

Secondo quanto pubblicato dall'agenzia la Cts ritiene che, nonostante l'insufficienza dei dati forniti, in caso di emergenza sia possibile offrire l'uso degli anticorpi monoclonali nei pazienti che potrebbero rischiare lo sviluppo di una forma grave della malattia.

"La CTS, pur considerando l’immaturità dei dati e la conseguente incertezza rispetto all’entità del beneficio offerto da tali farmaci, ritiene, a maggioranza, che in via straordinaria e in considerazione della situazione di emergenza, possa essere opportuno offrire comunque un’opzione terapeutica ai soggetti non ospedalizzati che, pur avendo una malattia lieve/moderata risultano ad alto rischio di sviluppare una forma grave di COVID-19  con conseguente aumento delle probabilità di  ospedalizzazione e/o morte. Si tratta, in particolare, di un setting a rischio per il quale attualmente non è disponibile alcun trattamento standard di provata efficacia" scrive Aifa citando la Cts.

Nei giorni scorsi il ministro della Salute Roberto Speranza, aveva rivolto un appello all'agenzia italiana del Farmaco (Aifa) affinché accelerasse l'approvazione in Italia della terapia a base di anticorpi monoclonali, che si sono già dimostrate efficaci nel trattamento del Covid 19.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook