15:41 05 Marzo 2021
Italia
URL abbreviato
238
Seguici su

Con la salita dell'ex presidente della Bce a ruolo di Presidente del Consiglio con riserva, le suore Clarisse del monastero di Santa Lucia di Città della Pieve hanno affermato di pregare per Mario Draghi, frequentatore della loro Chiesa.

Anche le suore clarisse del monastero di Santa Lucia di Città della Pieve hanno detto di pregare per il nuovo presidente del consiglio incaricato Mario Draghi.

"Nella messa di oggi abbiamo portato un'intenzione particolare proprio per il presidente Draghi. Sapevamo che aveva questo importante appuntamento con il Capo dello Stato, Mattarella e quindi lo abbiamo ricordato nella messa" racconta all'Ansa la vicaria, suor Barbara Agnese.

Agnese: rapporto profondo tra Mario Draghi e le clarisse di Città della Pieve

Secondo quanto affermato dalla vicaria, quello tra l'ex presidente della Banca centrale europea e le clarisse è un profondo legame di amicizia e vicinanza nella preghiera.

"Quando il presidente Draghi risiede qui a Città della Pieve, spesso viene a pregare nella nostra chiesa accanto al monastero. Il momento è davvero delicato e capiamo che avrà ripercussioni sull'economia che risentiremo per anni. Il presidente Draghi credo che possa fare bene, abbiamo fiducia, come credo ce l'abbiamo tanti italiani. Poi lui potrà fare anche per quello che gli permetteranno di fare, è importante che abbia una grande collaborazione" ha concluso Agnese.
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Luca Marchegiani (@lucama75)

Nella giornata di oggi, dopo circa un'ora e dieci di colloquio tra il Presidente della Repubblica Mattarella e Mario Draghi, il segretario generale del Quirinale è uscito ed ha comunicato alla stampa conferma che Mario Draghi ha ricevuto l'incarico di formare il governo.

Da domani inizieranno le consultazioni con le varie parti politiche.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook