11:05 21 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
0 50
Seguici su

Anche l'Aifa approva il vaccino contro il Coronavirus prodotto da AstraZeneca, ma ne consiglia la somministrazione agli under 55, perché ci sono pochi dati per le altre fasce di età.

Anche l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) approva il vaccino contro il Coronavirus sviluppato da Oxford-AstraZeneca e come l’Ema, l’autorità europea sui farmaci, ne autorizza l’uso senza limiti di età, tuttavia indica una preferenza di utilizzo sotto i 55 anni di età, si legge nel comunicato suo sito dell'Aifa.

Del vaccino AstraZeneca, infatti, manca un quantitativo sufficiente di dati di sperimentazione su di una popolazione con età superiore ai 55 anni, per questo è consigliato di non somministrarlo alle fasce della popolazione con una età maggiore.

Ciò significherà poter somministrare il vaccino solo parzialmente alle prime categorie da vaccinare individuate dal Piano vaccinale nazionale.

Primi dati sul vaccino Pfizer/BioNTech

L’AIFA ieri ha dato notizia della pubblicazione dei primi dati sulla sorveglianza del Comirnaty raccolti dall’Ema. Il farmaco Comirnaty è il vaccino Pfizer/BioNTech.

“I dati raccolti nelle campagne di vaccinazione sull'uso di Comirnaty sono coerenti con l’attuale profilo di sicurezza del vaccino e non sono stati identificati nuovi effetti indesiderati”, si legge nel comunicato.

I dati saranno pubblicati a cadenza mensile per tutti i vaccini autorizzati all’interno dell’Unione Europea. Gli aggiornamenti mensili sono volti a garantire la massima trasparenza sull’uso di vaccini approvati per l’uso in emergenza.

“L’aggiornamento include la valutazione, da parte del Comitato per la sicurezza (PRAC) dell'EMA, dei decessi segnalati dopo la vaccinazione con Comirnaty, compresi quelli avvenuti in persone fragili e anziane. Il PRAC ha concluso che i dati non mostrano una correlazione con la vaccinazione con Comirnaty e che i casi non costituiscono una problematica di sicurezza”, si legge nel comunicato.

Tags:
vaccino, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook