16:00 07 Marzo 2021
Italia
URL abbreviato
0 10
Seguici su

Sulle montagne abruzzesi del massiccio del Velino continuano le ricerche di quattro escursionisti dispersi da domenica sera.

Il Soccorso Alpino della Basilicata piange la morte di Fabio Limongi, 49 anni, esperta guida alpina e figura di spicco nel soccorso di montagna, deceduto in seguito ad un tragico incidente avvenuto giovedì pomeriggio sui monti lucani. 

Limongi è scivolato per un canalone durante un'escursione in località Madonna del Brusco con tre amici, precipitando da una parete rocciosa sul versante di Lagonegro (Potenza). Inutili i soccorsi dei vigili del Fuoco, del Soccorso alpino e del 118, che non hanno potuto fare altro che constatare l'avvenuto decesso. Secondo quanto riporta l'ufficio stampa della Regione, il 49enne sarebbe morto sul colpo. 

Fabio Limongi, originario di Lauria, era conosciutissimo negli ambienti: amante e profondo conoscitore della montagna, era un'esperto istruttore guida, tecnico di elisoccorso e una delle figure principali del soccorso alpino. 

Toccate l'ultimo saluto che i compagni del Soccorso Alpino gli anno dedicato, in un lungo post di Facebook. 

"E' stata dura mantenere la lucidità mentre salivamo i pendii innevati della "tua" montagna, da un lato ci chiedevamo come fosse possibile che proprio lei ti avesse tradito, che uno sciatore tanto esperto avrebbe potuto trovarsi in difficoltà, dall'altro pregavamo di trovarti vivo, certamente "ammaccato", ma vivo. Le nostre speranze però si rotte quando ti abbiamo raggiunto, quando ti abbiamo trovato accoccolato e abbracciato a quella neve che tanto amavi", si legge nel post.

Intanto sono riprese venerdì mattina le ricerche nella Valle Majelama di quattro escursionisti dispersi da domenica scorsa sul massiccio del Monte Velino, in Abruzzo. Si tratta di: Tonino Durante, commerciante di di 56 anni, Gian Mauro Frabotta di 33 anni, Gianmarco Degni di 26 anni e la fidanzata Valeria Mella di 25 anni. Erano partiti domenica mattina per una ciaspolata.

Nelle ricerche sono impegnati 60 unità del Soccorso Alpino e Speleologico giunte da tutta Italia, sono affiancate dalla Guardia di Finanza, dai Vigili del Fuoco, dalla Polizia e dal 9° Reggimento Alpini di L’Aquila. I soccorritori sono supportati dai unità cinofile addestrate ai soccorsi per valanga.

Tags:
soccorso, Incidente stradale, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook