21:34 25 Febbraio 2021
Italia
URL abbreviato
340
Seguici su

Il Presidente della Regione Emilia Romagna risulta essere indagato in un fascicolo per abuso d'ufficio aperto dalla Procura di Ferrara. L'indagine riguarda le presunte pressioni denunciate un anno fa dal sindaco di Jolanda di Savoia con un esposto.

Il governatore dell'Emilia Romagna Stefano Bonaccini è stato iscritto nel registro degli indagati in un fascicolo per abuso d'ufficio in relazione alla vicenda delle presunte pressioni denunciate un anno fa, con un esposto dal sindaco di Jolanda di Savoia Paolo Pezzolato, a cui era allegato l'audio di una telefonata tra i due.

Il governatore si dice tranquillo ed esprime fiducia nei confronti della magistratura, spiegando il suo punto di vista in un post su Facebook:

"La vicenda sollevata dal sindaco di Jolanda in campagna elettorale un anno fa, a ben vedere, non riguarda né la Regione né il sottoscritto, ma i singoli rapporti tra i comuni di quel territorio. Cosa su cui non mi compete né esprimermi né, men che meno, ingerire. E infatti non l'ho fatto in passato né lo farò in futuro" ha affermato Bonaccini.

Il punto di vista dei legali

Il legale di Bonaccini ribadisce che non c'è stata nessuna pressione o condotta irregolare da parte del suo assistito:

"Non c'è stata nel modo più assoluto alcuna pressione, né irregolarità da parte del presidente Stefano Bonaccini. Da parte nostra c'è la massima tranquillità, non abbiamo alcuna ragione di preoccupazione" ha dichiarato Vittorio Manes, il legale del Presidente di Regione.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook