13:34 15 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
381
Seguici su

Lo sport italiano si salva letteralmente in corner e, con un Decreto legge approvato all'ultimo minuto, l'Italia potrà essere rappresentata dal tricolore e dall'inno di Mameli.

Nel corso del Consiglio dei Ministri che ha sancito le dimissioni del premier Giuseppe Conte, l'Esecutivo ha però approvato anche un importante Decreto legge per quanto riguarda il mondo dello sport, ovvero quello relativo all'autonomia del Coni.

La misura, fortemente attesa dal Comitato Olimpico Italiano, e che di fatto evita all'Italia pesanti sanzioni da parte del Cio che avrebbero potuto portare alla mancata partecipazione dell'Italia ai prossimi Giochi Olimpici di Tokyo con la bandiera e l'inno nazionale, fatto quest'ultimo che veniva ormai dato per certo, data anche l'assenza dall'ordine del giorno odierno della questione legata all'autonomia del Coni.

"Il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto contenente le norme che sanciscono l'autonomia del Comitato Olimpico Nazionale Italiano. Ora l’ultima parola spetta al Parlamento in sede di conversione. Per la lunga e gloriosa storia sportiva e democratica del nostro Paese era improbabile che l'Italia venisse così duramente sanzionata già domani, ma la decisione di oggi fuga ogni dubbio e risolve il problema dell'indipendenza del Coni lasciato aperto dalla riforma del 2019", si legge in una nota del ministro dello Sport Vincenzo Spadafora.

Soddisfazione anche da parte del presidente del Comitato Olimpico, Giovanni Malagò, che si trovava a Milano per il CDA di Milano-Cortina 2026 e ha comunicato la notizia al numero uno dei Cio, Thomas Bach.

Contestualmente, sulla pagina Twitter del Coni è stato annunciato che quest'oggi il presidente Malagò e il segretario generale Mornati alle ore 18:00 terranno una conferenza stampa presso il Foro Italico.

​Le reazioni del web

Non hanno tardato ad arrivare le reazioni dal mondo del web, che nelle scorse ore si era riempito di post di coloro che rimproveravano al governo di aver lasciato a se stessa la nazionale italiana, facendogli rischiare di non potersi presentare con i propri colori a Tokyo.

"Una vergognosa buona notizia. Dopo 25 mesi, in zona Ciampolillo", ha scritto su Twitter Mauro Berruto, ex CT della Nazionale Italiana Maschile di Pallavolo e medaglia di bronzo ai Giochi Olimpici di Londra 2012. 

Abbondano inoltre i commenti di coloro che invece si fanno beffe del governo per un decreto legge approvato in fretta e furia all'ultimo minuto per salvare la faccia dello sport italiano.

"Ci piace prendere l'autobus al volo come Fantozzi", ha scritto l'editorialista di Libero Fabrizio Biasin in un commento ironico al vetriolo.

"Il ministro Spadafora sul decreto salva Olimpiadi: "Non capisco tutta sta gente agitata quando saremmo potuti andare tranquillamente con la bandiera borbonica e suonare funiculìfuniculà come inno. Forza Napolitalia!", scrive invece un utente.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook