08:06 16 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
Di
225
Seguici su

Dopo diversi slittamenti, sta per partire la lotteria degli scontri, l’iniziativa voluta dal governo per incentivare i pagamenti senza contanti e combattere l’evasione fiscale. Dal 1 febbraio inizierà l’abbinamento del codice ai documenti fiscali rilasciati per gli acquisti senza contanti. La prima estrazione è prevista per il 12 marzo.

Ma già dal 1 marzo, fa sapere laleggepertutti.it, i consumatori potranno segnalare eventuali rifiuti da parte di esercenti e commercianti ad acquisire il codice lotteria, mentre fino al 1 aprile gli esercenti potranno aggiornare i registratori di cassa telematici che trasmettono i corrispettivi.

Proprio la necessità di adeguare i registratori, anche a fronte delle difficoltà causate dalla pandemia di Covid-19, ha fatto slittare l'avvio della lotteria, che doveva partire il 1 gennaio. E non sono escluse altre difficoltà a fronte delle misure anti-Covid imposte alle attività commerciali, ma l’Agenzia delle Entrate ha comunque istruito i rappresentanti delle associazioni di categoria su come mettere in moto la macchina della lotteria degli scontrini.

Per prima cosa, esercenti e commercianti devono verificare che il loro registratore telematico sia adatto alla ricezione del codice lotteria e alla trasmissione dei dati, contattando il loro tecnico di riferimento. Il tecnico dovrà controllare che il registratore abbia la possibilità di distinguere tra pagamenti tracciabili e pagamenti in contanti e, in caso, inserire la funzione. Quindi dovranno segnalare ai clienti con un cartello, un bollino o un altro tipo di logo che presso il loro esercizio è possibile partecipare alla lotteria degli scontrini.

Alle estrazioni si partecipa solo con acquisti con moneta elettronica: sono esclusi gli acquisti con ticket restaurant e quelli effettuati con pagamenti misti, cioè una parte con la carta e una parte in contanti.

Chi può partecipare

 

Alla lotteria possono partecipare tutti i cittadini maggiorenni e residenti in Italia che hanno effettuato degli acquisti di beni e servizi per importi pari ad almeno un euro e che si sono registrati sul portale lotteriadegliscontrini.gov.it per avere il codice lotteria da stampare e mostrare all’esercente a ogni acquisto. 

Le estrazioni

Le estrazioni saranno settimanali, mensili e annuali. Ogni scontrino relativo a un acquisto genera un un biglietto virtuale per ogni euro speso, fino a un massimo di 1.000 biglietti per acquisti di importo pari o superiore a 1.000 euro. Non è obbligatorio conservarli, perché l’abbinamento tra scontrino e codice lotteria viene trasmesso dall’esercente all’Agenzia delle Entrate, quindi risultano registrati. Con un solo scontrino si può partecipare alle estrazioni settimanali, mensili o annuali.

Le vincite

La lotteria premia sia il consumatore che l’esercente, come si sottolinea sul sito del governo.

Ogni settimana ci saranno:

  • 15 premi da 25.000 euro per chi compra 
  • 15 premi da 5.000 per chi vende.

Ogni mese ci saranno:

  • 10 premi da 100.000 per chi compra
  • 10 premi da 20.000 euro per chi vende.

L’estrazione annuale prevede infine un premio da 5.000.000 di euro per chi compra e un premio da 1.000.000 di euro per chi vende.

Sarà l’Agenzia delle dogane e dei monopoli a comunicare la vincita tramite Pec o raccomandata e le vincite dovranno essere reclamate entro 90 giorni dalla comunicazione.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook