15:36 05 Marzo 2021
Italia
URL abbreviato
0 137
Seguici su

Per il colosso farmaceutico statunitense "c'è stato un fraintendimento: ridotto il numero di fiale, non di dosi".

Un portavoce della Pfizer è intervenuto a Sky TG24 in merito ai tagli e ai ritardi sulla consegna del vaccino.

"Dalla prossima settimana la fornitura del vaccino da parte di Pfizer tornerà a regime", ha garantito.

La società farmaceutica statunitense ha chiarito che "dall'8 al 18 gennaio sono state inviate le fiale previste dal piano di ordinazione, poi c'è stata la riduzione a causa del riadattamento del sito produttivo belga di Puurs".

Infine ha assicurato che sulla questione dei tagli si è verificato un malinteso. 

"Con la decisione del Governo di somministrare 6 dosi anziché 5, Pfizer ha ridotto il numero di fiale, ma non di dosi previste, che resta lo stesso. Quello che sta accadendo è frutto di un fraintendimento nel conteggio delle dosi che non è il conteggio delle fiale", ha detto.  

Intanto, a proposito dei ritardi nelle consegne, il Viceministro della Salute Pierpaolo Sileri è intervenuto a 'Domenica In' dichiarando che in merito alla vaccinazione provocheranno per gli over 80 uno slittamento di 4 settimane e per gli altri di 6-8 settimane, poiché "le dosi che arriveranno saranno usate 'per effettuare i richiami per chi ha già ricevuto la prima somministrazione'".

L'intervento di Sileri è stato commentato da Matteo Salvini, che su Twitter ha criticato il governo per i ritardi nella campagna di vaccinazione.

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook