09:28 07 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
237
Seguici su

In seguito alla tragica morte della bambina di Palermo, l’Autorità vieta al social di usare i "dati di utenti per i quali non sia stata accertata con sicurezza l’età anagrafica".

Il Garante per privacy ha decretato oggi per TikTok il blocco immediato "dell’uso dei dati degli utenti per i quali non sia stata accertata con sicurezza l’età anagrafica", che deve essere maggiore dei 13 anni. 

“L’Autorità ha deciso di intervenire in via d’urgenza a seguito della terribile vicenda della bambina di 10 anni di Palermo”, ha spiegato in una nota.

Per la celebre piattaforma di condivisione video è stato vietato l’ulteriore trattamento dei dati degli utenti “per i quali non vi sia assoluta certezza dell’età e, conseguentemente, del rispetto delle disposizioni collegate al requisito anagrafico”.

Il divieto durerà almeno fino al 15 febbraio, per poi essere portato all’attenzione dell’Autorità irlandese, dal momento che recentemente TikTok ha comunicato di avere fissato il proprio stabilimento in quel Paese.

Il Garante già a dicembre aveva contestato a TikTok una serie di violazioni inerenti la scarsa attenzione alla tutela dei minori,  poca trasparenza e chiarezza nelle informazioni fornite agli utenti e l'uso di impostazioni predefinite non rispettose della privacy.

La misura è stata decretata dopo la morte di una bambina di 10 anni, presumibilmente a causa del 'blackout challenge' (hanging challenge), che consterebbe nello stringersi una cintura intorno al collo in diretta su TikTok.

La ragazzina si sarebbe strangolata usando il cinturino dell’accappatoio in bagno, per poi morire all'ospedale 'Di Cristina' dopo un arresto cardio-circolatorio, conseguente al "coma profondo per un'encefalopatia post-anossica prolungata". Il decesso ha fatto seguito alla morte cerebrale.

I genitori hanno acconsentito alla donazione degli organi

Intanto il cellulare della bambina è stato sequestrato da parte della polizia per verificare se il decesso è dovuto proprio alla visione di video che incoraggiano la rischiosissima pratica. TikTok si è detta disponibile a collaborare alla indagini

 

 

 

 

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook