15:35 05 Marzo 2021
Italia
URL abbreviato
361
Seguici su

Il sindaco di Milano ha accostato le due ragazze ai microfoni di Rai Documentari, durante le riprese dell'anteprima del docufilm '#AnneFrank - Vite parallele'. In seguito alle critiche rivoltegli dal centrodestra, il primo cittadino meneghino ha inviato una lettera alla comunità ebraica locale per spiegare il motivo del paragone.

Il sindaco di Milano Giuseppe Sala ha paragonato Anna Frank a Greta Thunberg, scatenando una bufera nel centrodestra.

L'uscita di Sala è stata etichettata come "umorismo macabro" dal consigliere comunale e regionale della Lega Max Bastoni.

Dure critiche anche da parte di Silvia Sardone, europarlamentare e consigliere comunale sempre della Lega.

"Con quale coraggio il sindaco Sala osa sminuire la Shoah chiamando in causa paragoni a dir poco insensati? Nemmeno la furia ideologica ambientalista imperante nel mondo della sinistra chic può giustificare una tale aberrazione: mettere sullo stesso piano Anna Frank, perseguitata in quanto ebrea, e Greta, una ragazzina libera di fare ciò che vuole e con diversi privilegi concessi. Sala dovrebbe vergognarsi e chiedere scusa alla comunità ebraica", le sue dure parole.

Scuse che Sala ha poi effettivamente fornito inviando una lettera a Milo Hasbaini, presidente della comunità ebraica di Milano.

"È più che evidente che non ci fosse la volontà da parte mia di fare un paragone, che del resto non avrebbe alcun senso, tra il dramma della Shoah e le vicende politiche dell’oggi. Si parlava di coraggio di giovani donne e il giornalista mi ha portato sull’attualità, facendo un riferimento a Greta. Lo ribadisco con chiarezza: il dramma della Shoah è tragicamente unico e non esiste paragone possibile", ha scritto il sindaco.

Nonostante le delucidazioni, il primo cittadino del capoluogo lombardo è stato ampiamente criticato anche dagli utenti di Twitter. 

Per alcuni, il sindaco è così superficiale da non saper distinguere le diverse vicende umane delle due ragazze.

​Altri enfatizzano i diversi destini, criticando oltre a Sala la stessa giovane attivista svedese.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook