23:53 25 Febbraio 2021
Italia
URL abbreviato
174
Seguici su

Non è allarmista il professore Crisanti per quanto riguarda il ritardo di Pfizer nella consegna delle dosi di vaccino. Piuttosto sposta l'urgenza sulla seconda dose che va fatta per ottenere piena copertura.

Il professore Andrea Crisanti, intervenendo a Sky Tg24 ha parlato anche dei ritardi nelle consegne del vaccino Pfizer da parte della società farmaceutica.

Secondo il virologo dell’Università di Padova i ritardi sarebbero normali e dovuti a complicazioni nel laboratorio e all’alta richiesta di fiale vaccinali che stanno giungendo da ogni parte del mondo.

“È normale, l'azienda ha ricevuto un numero enorme di richieste e i loro laboratori hanno avuto dei problemi nella produzione, ma non bisogna creare allarmismi, perché tutti hanno chiesto più dosi quindi serve una fase di adattamento ma all'inizio del prossimo mese la situazione dovrebbe migliorare.”

Il professor Crisanti punta però la sua attenzione sull’importanza della seconda dose e si rifà ai dati che provengono da Israele dove le vaccinazioni sono iniziate ben prima che nel Regno Unito.

“I dati di Israele non sono confortanti la prima dose protegge al 30%, quindi importante completare la dose nei tempi stabiliti".

Sull’urgenza di ricevere le dosi per completare almeno la vaccinazione ha chi ha ricevuto la prima dose si è espresso anche il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

Tags:
vaccino, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook