04:48 09 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
219
Seguici su

Sette percettori del reddito di cittadinanza sono stati monitorati dalla Guardia di Finanza, la quale ha scoperto che si potevano permettere di giocare alte cifre e alcuni erano anche pregiudicati.

A Lanzo Torinese, in provincia di Torino, la Guardia di Finanza ha scoperto 7 falsi poveri che percepivano il reddito di cittadinanza.

Gli indagati sono stati scoperti dalla Guardia di Finanza che su di loro ha condotto degli accertamenti, da cui è emerso che cinque persone fingevano lo stato di necessità, ma in realtà erano tutti accaniti giocatori d’azzardo che sulle piattaforme di gioco online si potevano permettere di giocare anche somme fino a 100 mila euro. Al fisco avevano dichiarato di avere sui conti correnti personali scarse risorse finanziarie, ma così invece non era.

Alcuni di essi erano anche sottoposti a misura cautelare dall’autorità giudiziaria e non lo avevano scritto nella richiesta del beneficio economico.

Tutti e sette gli indebiti percettori del reddito di cittadinanza sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Ivrea e sono stati segnalati all’Inps perché proceda alla revoca del beneficio e perché possa avviare le procedure per la restituzione degli importi illegalmente ricevuti.

I falsi poveri dovranno restituire allo Stato 100 mila euro e rischiano fino a 6 anni di carcere.

Tags:
reddito di cittadinanza
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook