02:11 08 Marzo 2021
Italia
URL abbreviato
110
Seguici su

L'isola di Procida sarà capitale italiana della cultura per il 2022. La comunicazione è arrivata direttamente dal MiBact, provocando un urlo di gioia nel comitato organizzatore dell'isola.

Il ministro per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo Dario Franceschini ha annunciato il nome della Capitale italiana della cultura 2022 poco dopo le 10. L'isola di Procida e il suo progetto hanno sbaragliato le finaliste: Ancona, Bari, Cerveteri, L'Aquila, Pieve di Soligo, Taranto, Trapani, Verbania e Volterra.

"Viva Procida che ci accompagnerà nell'anno della rinascita. Il progetto culturale presenta elementi di attrattività di livello eccellente. La motivazione parla da sola" ha detto Franceschini.

"Siamo onorati, grazie per questa opportunità storica che senz'altro coglieremo lavorando sodo per rendere orgogliosa l'Italia di questa bella scelta [...] Questa enorme gioia rappresenta il sentimento di tanti borghi dell'Italia minore. Penso che Procida possa essere considerata una metafora di tanti luoghi, di tante amministrazioni, di tante comunità che hanno riscoperto l'entusiasmo e l'orgoglio per il loro territorio e che, con questo titolo, vogliono costruire un riscatto importante per le loro terre." ha commentato il sindaco di Procida Dino Ambrosino.

Le motivazioni della scelta su Procida

"Il progetto culturale presenta elementi di attrattività e qualità di livello eccellente. Il contesto di sostegni locali e regionali pubblici e privati è ben strutturato, la dimensione patrimoniale e paesaggistica del luogo è straordinaria, la dimensione laboratoriale, che comprende aspetti sociali e di diffusione tecnologica è dedicata alle isole tirreniche, ma è rilevante per tutte le realtà delle piccole isole mediterranee. Il progetto potrebbe determinare, grazie alla combinazione di questi fattori, un’autentica discontinuità nel territorio e rappresentare un modello per i processi sostenibili di sviluppo a base culturale delle realtà isolane e costiere del paese. La capitale italiana della cultura 2022 è Procida" si legge nel comunicato rilasciato dal MiBACT.​

Riitano: "E' una vittoria epocale, non solo per l'isola di Procida e per la Campania, ma per tutto il Paese"

"In questo momento il Paese aveva bisogno di un progetto lungimirante e che potesse dare il segno che l'Italia non è fatta soltanto dalle grandi città d'arte [...] quello di Procida è un progetto serio, è un progetto lungimirante, ha un programma culturale impressionante, ha dei valori legati alla sostenibilità ambientale molto forti, è un progetto che si inserisce in un ragionamento molto ampio che ha a che fare proprio con la ripartenza dell'Occidente" ha dichiarato Agostino Riitano, direttore della candidatura di Procida.

Quest'ultimo ha poi aggiunto che, con la proclamazione da parte del ministro Dario Franceschini, Procida può ora iniziare il percorso di preparazione al 2022 partendo dal dossier di candidatura. Il suddetto dossier contiene 44 progetti culturali, 330 giorni di programmazione, 240 artisti e 40 opere originali, senza dimenticare la rigenerazione urbana di alcune strutture del territorio.

Le reazioni

Numerosi personaggi pubblici hanno espresso soddisfazione per la notizia della proclamazione di Procida. 

"Esprimiamo la nostra gioia e la grande soddisfazione per la scelta di Procida come Capitale italiana della Cultura 2022. [...] Ha vinto un progetto bellissimo, di valorizzazione dell'isola e della Campania, a cui Regione e Comune hanno creduto. E' un'occasione straordinaria di proiezione della nostra Regione sul piano internazionale sulla scia del grande successo delle Universiadi 2019" dice il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

Insieme a lui anche il sindaco di Napoli Luigi De Magistris, che ha affermato di essere felice come napoletano e come sindaco della città metropolitana: "Abbiamo sostenuto questa candidatura che la nostra splendida isola merita. Complimenti ai procidani, insieme vinceremo questa sfida fantastica" ha dichiarato il primo cittadino.

A dicembre la città di Gorizia - Nova Gorica è stata proclamata capitale europea del 2025. L'annuncio del Comitato sloveno è stato accolto con un boato in piazza della Transalpina, dove si sono radunati gli abitanti delle due città di confine.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook