22:56 15 Gennaio 2021
Italia
URL abbreviato
584
Seguici su

In seguito al caso di Pesaro dove numerosi sanitari si sono rifiutati di ricevere il vaccino, il virologo Burioni esprime i suoi dubbi sulla possibilità per questi ultimi di continuare a lavorare nonostante la mancata vaccinazione.

Il virologo dell'università Vita Salute San Raffaele di Milano commenta l'accaduto di Pesaro dove numerosi sanitari si sono rifiutati di effettuare il vaccino contro il Covid ponendo la questione al governo attraverso i propri profili social.

"Si pone un problema politico. I sanitari che non si vaccinano possono continuare a lavorare, mettendo in pericolo i loro pazienti? Il Governo deve decidere velocemente" ha scritto il virologo Roberto Burioni in un tweet.

​Il caso di Pesaro: 90 tra medici e infermieri non si vaccineranno

Sono 1604 i dipendenti sanitari dell'azienda Marche Nord che si sono vaccinate fino a ieri. All'interno dell'ospedale San Salvatore di Pesaro e Santa Croce di Fano mancano ancora 600 operatori, ma di questi già 90 sono quelli, tra medici ed infermieri, che hanno dichiarato che non si vaccineranno. Molte donne tra gli operatori hanno dichiarato di non volerlo fare perché desiderano avere una gravidanza nel 2021, altri operatori rifiutano perché avendo già avuto il Covid-19 sono già immunizzati.

Secondo l'ultimo aggiornamento, in Italia sono stati ad oggi vaccinate 501.683 persone.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook