22:55 15 Gennaio 2021
Italia
URL abbreviato
111
Seguici su

La Pubblica amministrazione al centro del Recovery plan, nel prossimi anni riceverà 11,3 miliardi di euro per il suo rinnovamento radicale, a partire dalla piattaforma cloud nazionale.

La bozza del Recovery plan presentata ieri dal premier Conte e dal ministro Gualtieri alle forze di maggioranza, eccetto Italia Viva che ha rifiutato il confronto, prevede tra le varie voci anche una spesa sostanziosa per il rinnovamento della Pubblica amministrazione.

La PA beneficerà di 11,3 i miliardi di euro, che proverranno nei prossimi anni dall’Unione Europea.

L’obiettivo è ambizioso, perché si tenterà di abbattere la burocrazia attraverso l’informatizzazione completa dei sistemi di gestione degli Enti pubblici secondo una concezione moderna e al passo con i tempi odierni.

La PA, infatti, dovrà operare attraverso una piattaforma in cloud di livello nazionale ma garantendo la interoperabilità delle varie banche dati degli enti pubblici molto disomogenee tra loro.

Questo era anche uno dei suggerimenti dati dalla Task Force di Colao, voluta dal presidente del Consiglio Conte.

Più cloud, meno burocrazia

Con il passaggio, potremmo dire epocale, della Pubblica amministrazione su una infrastruttura cloud, a beneficiarne saranno anche i cittadini e le imprese che devono interfacciarsi con i vari enti dello Stato.

Se si farà un buon lavoro, infatti, la nuova piattaforma digitale consentirà automatismi che porteranno alla riduzione dei tempi per l’ottenimento di autorizzazioni, certificati, documenti.

Si tratta quindi di un intervento di riforma strutturale, che andrà in parallelo con il progetto Europeo GAIA-X, di cui l’Italia è parte e dove intende avere un ruolo da protagonista.

Serviranno giovani leve

Ma questa attuazione non sarà piena se non si assumeranno giovani leve con competenze specifiche. Il Recovery plan ne tiene conto e prevede nella bozza l’assunzione progressiva di personale giovane che abbia le competenze giuste per poter gestire una Pubblica amministrazione che fa uso di piattaforme digitali all’avanguardia.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook