22:54 15 Gennaio 2021
Italia
URL abbreviato
0 10
Seguici su

Reddito di cittadinanza in "scadenza". Chi non ha rinnovato l'Isee nel 2021 deve farlo entro il 31 gennaio e presentare contestualmente la Dsu per non perdere la mensilità.

I percettori del Reddito di cittadinanza devono aggiornare l’Isee se non vogliono perdere la mensilità a partire dal mese di febbraio.

Devono quindi sbrigarsi a presentare la Dichiarazione sostitutiva unica (Dsu) all’Inps, che è possibile inviarla anche telematicamente: in autonomia dal proprio computer di casa, o rivolgendosi a un CAF.

L’Isee, come noto, ha validità annuale e scade entro il 31 dicembre quindi per il 2021 è necessario rinnovarlo.

I percettori di reddito o di pensione di cittadinanza non devono preoccuparsi della mensilità di gennaio, la riceveranno comunque perché farà riferimento ai dati del 2020, ma se non si presenta la nuova Dsu entro il 31 gennaio 2021 si interromperà l’erogazione nel mese di febbraio.

L’Inps ricorda che l’Isee aggiornato serve anche per altri bonus, quindi a maggior ragione sarà utile rinnovarlo quanto prima, onde evitare l’interruzione di tutti i privilegi acquisiti o acquisibili.

Tags:
reddito di cittadinanza
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook